Una foto, scattata in occasione della visita di papa Francesco in Messico, lo scorso febbraio, testimonierebbe la presenza, accanto al papa, sulla papamobile, del fantasma di Giovanni Paolo II. Ad occhio nudo, infatti, si può facilmente notare una figura vestita di bianco, alle spalle di Francesco, seduta sul sedile posteriore. I contorni, purtroppo, risultano sfocati per cui è difficile individuare i lineamenti. Tuttavia, si è pensato che possa trattarsi proprio di Giovanni Paolo, in quanto appare chiara le veste bianca ed un copricapo simile a quello dei papi.

Pubblicità

Nonostante innumerevoli pareri contrastanti, la questione è stata  a lungo discussa, da profani e non, senza che si potesse giungere ad una conclusione plausibile, finché non si è giunti alla smentita italiana da parte di una voce autorevole.

La foto del fantasma diventa virale in Sud America

In men che non si dica, la foto di papa Francesco diventa virale in Sud America e fa il giro del mondo. Persino il Vaticano si è interessato alla questione, facendo luce su di essa. Si tratterebbe dunque, stando all'indagine vaticana, non del fantasma di Giovanni Paolo, bensì di un'immagine non messa a fuoco del cardinale Suàrez Inda che, per via del movimento dell'auto e di un gioco di luci, risulterebbe molto simile alla figura di un papa con indosso vesti sacre.

Dalla figura del papa all'attribuzione di tale immagine a papa Giovanni Paolo, il passo è breve, quasi istantaneo. Si notano, infatti, capelli ai lati del capo, di colore grigio che farebbero proprio pensare al suddetto pontefice. Dopo che la notizia ha fatto il giro del mondo, sono state diffuse foto ma anche video per chiarire l'accaduto, in particolare in Messico, luogo che ha ospitato la misteriosa visione. Ovviamente, ai devoti dei due papi, farebbe ancora piacere pensare che si sia trattato proprio di un'apparizione che li mostri entrambi, così vicini nella fede e così protesi verso i fedeli.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Sicuramente si tratta di due grandi figure del Cristianesimo dei nostri tempi.