Annuncio
Annuncio

Il profondo amore per il suo fido amico a 4 zampe lo ha portato dritto alla morte. Quando Matteo Mari ha visto che il suo cane era in pericolo non ci ha pensato su due volte e si è subito precipitato per soccorrerlo, ma una scivolata sulla neve gli è stata fatale e per lui non c’è stato più nulla da fare. I fatti si sono registrati ad Altino di Montemonaco, sul Monte Benditello (ad Ascoli Piceno) dove quella che doveva essere una bella escursione domenicale si è trasformata in una tragedia.

Matteo Mari, di Macerata, aveva raggiunto il monte in compagnia di un suo amico e al suo inseparabile cane, ma poi qualcosa è andato storto e l’animale è caduto in un precipizio.

Advertisement

Immediata la reazione del giovane che ha cercato subito di soccorrere l’amico a 4 zampe, provando a calarsi nel precipizio, ma è scivolato sul tappeto di neve misto ad erba ed è precipitato anche lui facendo un volo di cento metri. Le operazioni di soccorso, condotte dal Corpo nazionale del soccorso Alpino e dai Vigili del Fuoco, sono durate parecchie ore, nel canalone si è portato anche un medico che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del ragazzo e del suo cane. Dopo diverse ore i corpi di Matteo Mari e del suo fido amico sono stati tirati fuori dal precipizio, adesso ci si interroga se questa tragedia poteva essere evitata.

Una storia di grande amore

Quel che è certo che la triste vicenda di Matteo Mari, racconta la storia di un grande amore tra l’uomo e l’animale, troppo spesso sono i cani che salvano la vita all’uomo, in questo caso il ragazzo non ha ragionato nemmeno un instante sul probabile pericolo per poter soccorrere l’animale.

Advertisement
I migliori video del giorno

Questa è una storia di profondo amore, una storia che di certo non passerà inosservata e che racconta di un ragazzo pronto a dare la vita per il suo cane.

La comunità dove viveva Matteo è molto colpita da quanto accaduto sul Monte Benditello, tutti si stringono attorno alla famiglia del ragazzo per una tragedia inaspettata e crudele; Doveva essere una giornata di relax e invece si è trasformata in una tragedia, ma Matteo Mari è morto da eroe.