Che Eleonora Brigliadori fosse cambiata lo si sa da quando ha iniziato a dichiarare le sue particolari abitudini: beve urina e fa una dieta vegana per curare il cancro. 

Shock al 'Costanzo Show'

Le pubbliche avvisaglie di una nuova identità durante una puntata del "Maurizio Costanzo Show" nel giugno scorso, quando intervistata dallo stesso conduttore aveva dichiarato di aver sconfitto un tumore col solo aiuto della dieta vegana, senza il ricorso alla chemioterapia. Da allora ha iniziato la sua battaglia personale che si sta trasformando via via in un proselitismo isterico, con inviti espliciti a rifuggire le terapie ufficiali per curare il cancro.

Ha scatenato così l'ira del salotto tv, chiudendo a ogni critica ed obiezione con urla forsennate che hanno costretto Costanzo a spegnere il microfono dell'attrice. 

Beve urina per arrivare all'immortalità

La Brigliadori afferma inoltre di bere quotidianamente la propria urina, considerata chiave per l'immortalità nell'omeopatia cinese. Ogni giorno, al risveglio a prima di dormire, secondo necessità, Eleonora beve urina per assumere "materiali di scarto che i reni non sono riusciti a filtrare e che secondo l'omeopatia fanno bene all'organismo". Impossibile spiegarle che se il corpo scarta certe sostanze, probabilmente non ne ha bisogno o gli sono nocive: "usare le nostre scorie è un modo per imparare a riciclare tutto".

Picchia inviata de 'Le Iene' e si veste come Gesù

"Le Iene" hanno puntato lo sguardo verso l'attrice, che ha incuriosito talmente gli autori da indurli a produrre un servizio a lei dedicato.

I migliori video del giorno

L'inviata che deve intervistare Eleonora Brigliadori è Nadia Toffa, che la incontra per strada con un piccolo seguito di donne vestite come lei, dentro una candida tunica che ricorda Gesù intente a celebrare un "rito del sole" di dubbia provenienza. La Brigliadori inizia una grottesca omelia con invocazioni ai Santi, che viene interrotta dalla "iena", tra lo stupore della combriccola. Nadia Toffa incalza l'attrice sul suo infondato schieramento contro la chemioterapia, sottolineandone la pericolosità sociale perché espone persone già indebolite dalla malattia al rischio di cadere in una trappola priva di fondamento scientifico. La reazione di Eleonora Brigliadori è inaspettata quanto spettacolare: alza le braccia al cielo e con un destro picchia in volto l'inviata, costringendola quasi a cadere alle sue spalle. Incurante delle telecamere che hanno ripreso tutto e che di lì a poco avrebbero sbattuto il video in tv.  

Il metodo Hamer

La Brigliadori invita i suoi ascoltatori a seguire un controverso e dibattuto metodo di cura contro i tumori, costato la radiazione dall'albo al medico tedesco che lo ha inventato: il metodo Hamer.

Secondo Hamer il cancro è un "fatto psichico". La terapia alternativa è nota come "Nuova medicina germanica" e pare siano decine le vittime di questa cura che rifiuta ogni terapia ufficiale per guarire i pazienti oncologici. Per l'ex medico tedesco la medicina ufficiale sarebbe frutto di una cospirazione ebraica contro gli ariani. La "Nmg" sarebbe dunque l'unica risposta possibile dei tedeschi al desiderio degli ebrei di vederli tutti morti. Hamer è stato radiato con definitiva sentenza nel 2003. Sono 5 i cardini su cui si impianta il metodo Hamer: 

  • la mattia è un prodotto del conflitto psichico;
  • la guarigione è frutto della risoluzione del conflitto;
  • esiste una correlazione tra cervello, psiche e organo malato tale da dedurre l'origine psichica del male;
  • i microbi sono alla base dell'esistenza degli organi;
  • ogni patologia è un "programma biologico speciale della natura", utile al superamento del conflitto psichico che l'ha originata.

Il metodo Hamer è al centro di un dibattito mondiale in quanto proprio la sua applicazione avrebbe causato gran parte degli ultimi decessi di pazienti oncologici che hanno rifiutato la chemioterapia. Un metodo che non ha mai superato alcuna validazione medica e che Eleonora Brigliadori sponsorizza.