2

La notizia è arrivata pochi minuti dopo la mezzanotte cubana, quando Raul Castro visibilmente provato da quanto accaduto e con le lacrime negli occhi annuncia in diretta tv: “Al al popolo dell'isola, agli amici della Nostra America e al mondo che alle 22.29 del 25 novembre del 2016 è deceduto il comandante in capo della Rivoluzione Cubana Fidel Castro Ruz. Hasta la victoria siempre".

E' morto Fidel Castro

Fidel Castro, volto della rivoluzione cubana insieme a Che Guevara ha lasciato questo mondo, con lui se ne vanno le ultime note di un’epoca che finisce tra valori rivoluzionari ancora da approfondire e un mondo troppo ottuso che si riveste di cinismo.

cuba si raccoglie nel dolore e proclama 9 giorni di lutto nazionale durante cui rendere omaggio al compagno Fidel e in cui ci si asterrà dallo svolgimento di attività e spettacoli pubblici. E intanto la bandiera cubana sventola a mezz’asta, anche nella programmazione televisiva cubana che proporrà programmi informativi e patriottici, secondo quanto riportato dal suo portavoce.

Papa Francesco dice addio a Fidel

Anche Papa Francesco si proclama addolorato nel suo personale telegramma di cordoglio al fratello e attuale presidente di Cuba Fidel Castro, “Triste Notizia” che lo porta a stringersi con i famigliari di castro e con il governo e il popolo di “codesta amata nazione".

I funerali avranno luogo il 4 Dicembre nel cimitero di Santa Ifigenia a Santiago de Cuba. Intanto i cubani potranno rendere omaggio a Fidel al memorial José Martì dell'Avana, potranno anche rinnovare la promessa di rivoluzione firmando il giuramento di 'Rivolucion’ in vari centri dell'isola al fine di "dare continuità alle sue idee e al nostro socialismo".

I migliori video del giorno

Il 29 novembre sarà poi possibile partecipare ad una cerimonia popolare a Plaza de la Revolucion nella capitale, da cui partirà carovana della libertà diretta a Santiago de Cuba, il cui arrivo è previsto il 3 dicembre.

La gioia dei cubani di Miami

E mentre Cuba rende omaggio al Lider Maximo, a Miami è festa tra la comunità cubana negli USA dove gli anticastristi esultano per la morte del dittatore, dichiarando a gran voce che è giunta "la fine di un capitolo orribile". Non sono infatti pochi i sostenitori dell'anti-rivoluzione di Miami, che ospita da decenni i profughi cubani tra polemiche e accuse reciproche di servilismo al capitalismo statunitense.