L’ARPAL, Azienda Regionale Per la Protezione dell’Ambiente #Liguria, ha diramato, nella mattina di oggi, un’allerta meteo di grave entità. Sussiste, secondo l’agenzia, la possibilità di pericolo grave in quasi tutta la riviera che potrebbe portare a fenomeni ed effetti ingenti ed estesi. Prende consistenza il rischio di #Alluvione. Il codice attribuito ad ogni singolo distretto varia a seconda della gravità della situazione. La perturbazione atlantica in avvicinamento ha reso ancora più gravi le già critiche condizioni metereologiche della Liguria, soprattutto nelle zone di Centro Ponente facendo innalzare i livelli di guardia della Protezione Civile nazionale.

La stessa ha comunicato che la Sala Operativa Regionale sarà pienamente operativa per tutta la durate dell’allerta.

Zone di Allerta

CODICE GIALLO: Da Portofino fino al confine con la Toscana, includendo la provincia spezzina e la Valle Sturla

CODICE ARANCIONE: Valle Scrivia, Val Trebbia e Val d’Aveto

CODICE ROSSO: Tutta la zona che va da Portofino ad ovest ricade nella categoria più a rischio.

Previsioni metereologiche

Per la giornata di oggi, 23 novembre sono previste piogge persistenti su tutta la regione con precipitazioni piovasche significative. Sull’intera provincia di Imperia sono previsti forti temporali che potrebbero portare anche a forti venti, che potrebbero raggiungere anche i 60 Km/h. Domani, le condizioni metereologiche non miglioreranno, anzi, quella di giovedì è prevista essere la giornata con le maggiori criticità.

I migliori video del giorno

C’è da attendersi forti temporali su tutta la regione, effettuale possibilità del verificarsi di burrasche sulla riviera di ponente, sui rilievi superiori ai 500 metri si attendono venti che potranno raggiungere e superare i 70 Km/h. La zona costiera esposta allo scirocco potrebbe essere interrata da mareggiate. Durante la giornata del 25 novembre, l’intensità delle precipitazioni, secondo i meteorologi dovrebbe ritornare nella norma anche se continueranno in maniera significativa nella zona da Portofino al confine con la Toscana.

Maggiori informazioni e notizie aggiornate sono reperibili sui siti internet della Protezione Civile, di Arpal e Allertaliguria.