Un esperimento sociale che farà parlare. Una finta mendicante prova a raggranellare qualcosa: prima in un quartiere periferico di Milano, poi alla "Prima della Scala", il giorno di Sant'Ambrogio. Il risultato è sorprendente non solo nel constatare chi è più avvezzo alla solidarietà, ma soprattutto per quanti soldi si riescono a guadagnare in un paio d'ore di "Lavoro".

"Le Iene" in periferia a Milano per chiedere la carità

La "Iena" Mary Sarnataro è partita da viale Padova, periferia milanese, una delle zone della città al centro dell'attenzione per lo stato di sicurezza a causa di un alto tasso di immigrazione e delinquenza.

Travestita da mendicante, la Sarnataro è riuscita via via a conquistarsi la fiducia della gente: c'è chi le ha offerto soldi, chi un semplice rossetto, mentre qualcun altro le ha donato cappelli e cose da mangiare. Addirittura una persona è andata direttamente in un bar per offrire un pasto caldo alla donna: 46 euro il bilancio di un'ora da mendicante, prima davanti ad un supermercato e poi dinanzi ad un outlet del capoluogo lombardo. Baci, abbracci, e un guadagno comunque alto. La "Milano con il cuore in mano" si conferma tale: qui, a gennaio, partirà una sperimentazione per aiutare i senzatetto della città.

Alla Scala nessuna moneta alla mendicante

La Milano della "Prima della Scala", invece, ha snobbato senza mezzi termini la "Iena-mendicante", con tanti "Se ne vada", "Non mi tocchi" e "Non ho soldi".

I migliori video del giorno

Il 95% di vip e presunti tali non è riuscito nemmeno ad allungare una moneta da 50 centesimi alla donna che faceva la carità. "Quelli vestiti bene non ti danno nulla", il pensiero di uno dei frequentatori del teatro.

Una giornata da mendicante: il bilancio di due ore di lavoro

La gente della periferia stravince contro i ricchi: 46 euro raccolti in viale Padova in un'ora contro i 15 di Piazza della Scala. L'esperimento sociale si conclude con un bilancio: con un guadagno simile per 22 giorni al mese, a Milano si può mettere in piedi un business (in nero) con la carità. Quasi 2.500 in nero, uno stipendio da quadro aziendale.