Nel mondo delle consegne a domicilio, entra una nuova categoria merceologica: quella dei preservativi. Si chiama SexAPPeal, la prima app in Italia per la consegna dei profilattici a casa.

L'applicazione, disponibile per Android e Ios, offre una gamma di preservativi tra cui scegliere.

Pubblicità
Pubblicità

Una volta ordinati, in 20 minuti sono consegnati a casa in un pacchetto anonimo. L'ideatore, Alberto Clemenzi, studente di medicina di 24 anni, stava mangiando con gli amici una pizza ordinata a domicilio, quando ha pensato che sarebbe stato utile fornire un analogo servizio per i condom in caso di necessità.

Servizio a domicilio, 'il tuo profilattico qui e ora'

Pensato e realizzato, procedure burocratiche permettendo, in circa sei mesi, il servizio SexAPPeal il cui slogan è 'il tuo profilattico qui e ora', è attivo dal 9 gennaio per ora solo a Pavia, città dove vive lo studente che lo ha inventato.

Il servizio fornito dall'app abbatte la vergogna: i preservativi scelti sono consegnati a casa propria in forma anonima. Foto: sexappealstore.it
Il servizio fornito dall'app abbatte la vergogna: i preservativi scelti sono consegnati a casa propria in forma anonima. Foto: sexappealstore.it

L'obiettivo di Alberto che sogna in grande è di proporlo in tutto il Nord Italia per cominciare, poi estenderlo all'intera penisola, isole comprese.

Il servizio è così organizzato: un'app, un sito, un gruppo di circa 15 fattorini che effettuano le consegne. I preservativi si possono acquistare tramite app o sul sito, dalle ore 14 alle 24. Il cliente li seleziona nell'apposito store e se li fa recapitare a casa in forma anonima, perché sulla confezione non c'è alcun riferimento al mittente, né alcun logo riconducibile al contenuto della scatola.

Pubblicità

Dall'ordine alla consegna, il sistema funziona in modo semplice, come spiega lo studente imprenditore: "Quando un cliente fa un ordine, ai dipendenti appare una notifica e il primo che accetta l'ordine effettua la consegna, il tutto in 20 minuti".

Pavia è una città ideale per avviare l'attività perché è "una piccola oasi felice con circa 20 mila studenti, sommati agli abitanti fanno 70 mila abitanti; circa 50 mila persone in età fertile". Trattandosi di una piccola realtà urbana, la gestione delle consegne è veloce.

I prezzi invece sono più competitivi di quelli dei distributori automatici perché l'azienda compra i preservativi direttamente dai fornitori: sei condom costano 6,50 euro e la consegna è gratuita.

L'app finanziata dalla mamma

Il giovane imprenditore ha potuto realizzare il suo progetto grazie a sua mamma che gli ha dato fiducia e ha investito il capitale, 10 mila euro, per aprire la società, oltre ad aiutarlo a fare business plan e ricerche di mercato.

Pubblicità

Il servizio che ha anche un Science blog informativo sulle tematiche della sessualità, vuole dare un contributo alla tutela della salute sessuale di uomini e donne ed educare all'uso del preservativo. Alberto, infatti, ha maturato l'idea dopo una lezione di virologia: "Durante quella lezione - racconta lo sviluppatore dell'App - sono stati forniti a noi studenti numeri importanti sulle malattie sessualmente trasmissibili. E dal momento che la forma di prevenzione più efficace è rappresentata dal preservativo, sono tornato a lavorare al mio progetto".

Pubblicità

In Italia ci sono 3600 nuovo contagi da Hiv l'anno, e in 8 casi su 10 per non aver usato il preservativo durante i rapporti sessuali.

Lo studente imprenditore è soddisfatto degli affari: l'azienda fa anche 30-40 consegne al giorno. Nei giorni di maggior richiesta, il sistema informatico si intasa, la società riceve ordini anche via telefono e lo studente fa le consegne di persona pur di non perdere clienti. Prossime città dove attivare il servizio Torino, Padova, altre realtà universitarie del Nord Italia.

Leggi tutto