La crisi dei migranti nel 2017 è fuori controllo. Tanti, forse troppi ne stanno arrivando per poterli accogliere. Questa situazione purtroppo si è venuta a creare a causa di un atteggiamento della Politica in passato troppo permissivo e disinteressato. Ora ne stiamo pagando le conseguenze, dopo lo scandalo di Mafia Capitale che ha fatto emergere il lucro delle cooperative sui profughi ora abbiamo l'europa che ci ha lasciato soli.

Centinaia di migliaia di visti per i migranti

Il Governo italiano sta pensando di concedere 200.000 visti temporanei per l'Europpa a tutti i migranti che sono approdati e che approderanno durante l'anno.

L'obiettivo è permettergli di viaggiare per l'Europa per trovare sistemazioni in altri Paesi. I visti sono necessari perché tutti i Paesi confinanti con l'Italia hanno chiuso i loro confini a coloro i quali cercheranno di attraversarli senza documento. I Paesi come Francia, Austria, Slovenia e Svizzera nonostante abbiano aderito al trattato di Shengen sulla libera circolazione (tranne la Svizzera che non fa parte della UE) stanno controllando i documenti ai valichi di frontiera. Così facendo i profughi, che non hanno documenti, vengono respinti. Il quotidiano britannico Times riferisce di aver parlato con il vice ministro degli esteri italiano, Mario Giro e con il senatore Luigi Manconi in veste di Presidente della Commissione straordinaria per i diritti dell'uomo, i quali hanno confermato di stare pensando a questa soluzione.

I politici italiani vorrebbero attivare una direttiva europea, la 2001/55, che fu scritta durante la guerra nei Balcani per permettere ai profughi di entrare in Europa.

Pugno duro con l'Europa?

Il senatore Giro ed altri nel partito democratico sostengono che in Europa non siano necessari "atti di forza, urlare o battere i pugni, ma un duro negoziato." L'Italia attualmente non si trova in una posizione di forza ma si possono trovare alleati.

Giro sostiene che si tratta di un negoziato molto duro, ma che in Europa sono due anni che si parla di argomenti solamente proposti dall'Italia. Nel dare la notizia il Times definisce il premier italiano Gentiloni "furioso" per aver ricevuto il rifiuto da parte degli altri Stati europei di accogliere parte dei migranti ospitati nelle strutture italiane.

Il tabloid inglese definisce questa opzione come "nucleare", con quest'arma sicuramente l'Italia aumenterà il suo peso durante le trattative.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!