Nell'ambiente dei film a luci rosse spesso le cose sono molto diverse da come appaiono nella realtà. Le attrici a luci rosse come tutte le altre donne, hanno fuori dai set cinematografici relazioni sentimentali e uomini che spesso si ingelosiscono (ovviamente) per via del loro lavoro. Alcune di loro riescono a bilanciare la loro vita privata con quella "pubblica", ma per altre diventa un vero problema.

Perché le attrici bianche non vogliono i neri sul set

Non si tratta di una forma di razzismo, che poi in quel mondo proprio non esiste. Ma piuttosto, come potete immaginarvi, di misure. L'attrice famosa nel mondo dei film hot, Aurora Snow, ha svelato il tabù e raccontato il motivo del perché spesso le donne bianche si rifiutano di girare scene con attori di colore. Per le donne in realtà non ci sarebbe nessun problema, "è solo lavoro" dice la Snow, il problema sono i loro fidanzati.

Addirittura, in un articolo sul Daily Beast, l'attrice racconta di come il suo ex fidanzato l'abbia minacciata di lasciarla se non avesse smesso di girare scene spinte con i colleghi neri. Non si tratta di razzismo, bensì di insicurezza, "temeva di non essere all'altezza" dice Aurora. Il problema, a suo dire, non riguarda solo lei ma tutte le sue colleghe bianche che girano scene con attori neri. Janice Griffith, un'altra attrice famosa nell'ambiente, ha recentemente postato un tweet in cui sosteneva che il motivo del perché le attrici bianche non vogliono girare scene con i colleghi neri è proprio dovuta a fattori di gelosia dei loro compagni.

Certamente non deve essere un vita facile quella del fidanzato, o addirittura marito, di una reginetta delle luci rosse, ma a quanto pare anche in questo mondo senza tabù la gelosia trova spazio. Probabilmente si tratta di una forma più lieve rispetto alle altre ma questo dimostra come la normalità entri nella vita anche di queste donne.

Leya Falcon racconta la sua esperienza

Come scritto poc'anzi, molte sono le attrici bianche che hanno questo problema con i loro fidanzati, ma c'è chi lo ha avuto anche con il marito.

Leya Falcon è entrata nel settore delle luci rosse circa 6 anni fa ed era sposata, tra l'altro, con un uomo di colore che la sosteneva nella sua carriera. Però, anche qui, il marito nonostante fosse nero le proibì di girare scene con altri colleghi di colore. Lei lo fece e subì l'appellativo di "dodger", ovvero di colei che rifiutava i partner neri. Ora che ha divorziato però si è pentita e dichiara: "Non permetterò più a nessun uomo di decidere sulla mia carriera"

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto