Sul web già girano le foto di uno dei propulsori dell'Airbus A380 decollato, di recente, da Parigi e costretto ad effettuare un atterraggio d'emergenza. Il motore in questione, quello che si può vedere in Rete, presenta il frontale letteralmente scoperto, tanto da lasciar intravedere una parte del reattore. Panico in volo. Molti passeggeri hanno vissuto momenti terribili. Il guasto di uno dei 4 propulsori ha reso necessario l'atterraggio d'emergenza a Goose Bay, in Canada.

Un portavoce di Air France ha comunicato che nessuno dei 520 passeggeri è rimasto ferito e l'Aereo non ha riportato lesioni. Per ora non si conoscono le ragioni dell'avaria al propulsore più esterno, sull'ala destra.

Passeggeri evacuati

Dopo l'atterraggio d'emergenza allo scalo aeroportuale canadese di Goose Bay, i 520 passeggeri dell'aereo Air France sono stati evacuati, almeno secondo quanto ha riferito, nelle ultime ore, un portavoce della compagnia aerea transalpina.

Sul volo 66, diretto a Los Angeles, c'era anche l'italiana Federica De Nicola, che su Facebook ha tranquillizzato amici e parenti. Dopo aver rammentato che arrivare a Kona è sempre un viaggio 'impegnativo', la passeggera italiana ha detto che non si sarebbe mai immaginata di assistere al guasto di uno dei motori di un aereo. La donna ha aggiunto di aver sentito un forte rumore provenire dall'ala destra (dove si trovava il propulsore guasto).

L'aereo, poi, aveva fatto una strana manovra. Un movimento che aveva messo a dura prova i nervi dell'italiana. La De Nicola ha scritto su Facebook che molti passeggeri americani, terrorizzati, avevano iniziato ad 'impasticcarsi'.

Motore rotto, forse scontro con un uccello

Tanta paura sul volo Air France, ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Federica De Nicola ha spiegato che, dopo l'atterraggio d'emergenza, è stata invitata, assieme agli altri passeggeri, a recarsi in un 'minuscolo Aeroporto', in Canada.

Perché quel propulsore, improvvisamente, si è rotto? Uno dei passeggeri suggerisce che alla base dell'avaria potrebbe esserci la collisione con un uccello.

Il passeggero Miguel Amador ha postato sui social diversi video e foto ritraenti il motore danneggiato, scrivendo: "Avaria al motore sull'Oceano Atlantico...possibile scontro con un uccello". Air France gestisce 10 Airbus A380, che sono i più grandi aerei passeggeri del mondo.

I propulsori per far volare tali 'giganti' sono costruiti da General Electric e Pratt e Whitney, aziende americane.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto