I casi di violenza su minori sono considerati una vera e propria piaga a livello mondiale. Giornalmente si viene a conoscenza di soprusi su bambini, spesso di età sotto i dieci anni, che nel peggiori dei casi perdono anche a la vita dopo essere stati violentati. Fenomeno in netta crescita negli ultimi anni, che si manifesta in zone spesso dove a farla da padrona sono matrimoni combinati, giovani spose e padri padroni.

Uccisa dopo essere stata stuprata con un bastone

Le notizie di violenza come detto non si fanno mai attendere, l'ultima riguarda una piccola di 6 anni, protagonista di una storia raccapricciante che nel giro di poco è diventata virale sul web, spesso ottimo mezzo per la diffusione di tristi notizie, nonostante queste arrivino da luoghi molto lontani, proprio come nel caso della bimba stuprata, deceduta poco dopo, registrato a Hisar, in India.

Diverse fonti locali hanno infatti riportato i fatti simili a quelli del più pauroso dei film Horror. La piccola di 6 anni pare essere stata violentata e torturata cosi brutalmente tanto portarla alla morte, causata da una serie di lacerazioni interne, che avrebbero intaccato fatalmente gli organi vitali della bimba. La giovane di 6 anni è stata ritrovata la scorsa domenica, il 10 dicembre, dalle forze dell'ordine locali, che hanno riferito come la tortura potrebbe essere stata messa in atto il giorno prima, almeno secondo il responso dei medici di Hisar.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

I possibili scenari del drammatico caso sono stati rivelati dal medico di turno, il signor Reetu Gupta, che si è occupato del post morte della piccola di 6 anni, deceduta, stando alla versione attuale, per via di un bastone conficcato all'interno dell'utero: possibile che per qualche folle motivo, l'uomo abbia pensato di inserire un oggetto di grosse dimensioni nella vagina della bimba che non ha però chiaramente retto alla violenza.

Sviluppi e reazioni

Non si sa ancora come siano realmente andati i fatti, certo è che la giovane non ha più fatto ritorno a casa propria, dopo essere sparita all'insaputa dei genitori, che si erano comunque prontamente messi all'opera per cercare di capire dove si potesse trovare la piccola, avvertendo anche le forze competenti, che alla fine hanno trovato si la loro creatura, ma senza vita.

Gli sviluppi della vicenda sono stati eclatanti, considerando che la popolazione del posto ha manifestato la propria indignazione protestando vivamente, alcuni anche chiudendo attività lavorative, contro i soprusi subiti dalla bimba.

Certa dunque l'apertura di un caso a carico d'ignoti, sperando che nel frattempo le autorità competenti possano fare del loro meglio per catturare l'orco che ha abusato della piccola di 6 anni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto