Sei scosse di Terremoto sono state avvertite nel napoletano intorno subito dopo pranzo (dalle 14:34 alle 15:09). Secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica la più forte rilevata è stata di magnitudo 2,4 ad una profondità di tre chilometri. In precedenza ne era stata registrata un’altra di 1,4 magnitudo ed altre tre inferiori a magnitudo uno. Alla fine L’allarme è scattato sul web con alcuni utenti che hanno iniziato a pubblicare post e commenti per chiedere lumi su quanto stesse accadendo.

‘Tre scosse e pure forti: avvertite?’. In particolare sembra che il movimento tellurico abbia interessato l’area flegrea ed in particolare il comune di Pozzuoli. Successivamente l'Osservatorio ha chiarito che sono stati rivelati una trentina di eventi sismici nell'area. Le scosse in serie hanno allarmato i residenti ed ha fatto scendere in strada numerose persone (soprattutto nel quartiere di Bagnoli). Segnalazioni sono arrivate dal rione Traiano, da via Pisciarelli, da via Campania, da Agnano, dalla zona della Solfatara e da Quarto.

'Situazione monitorata, niente allarmismi'

Le scosse si sono verificate in una delle aree a più alto rischio sismico dell’intera penisola con recenti studi dell’University College London e dall’Osservatorio Vesuviano dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che hanno lanciato allarmanti segnali sul rischio eruzioni nei Campi Flegrei. Nel 1538 un violento terremoto provocò la fuoriuscita di magma e la formazione del cono vulcanico del Monte Nuovo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Da rilevare che non sono stati registrati danni a persone e cose . A scopo precauzionale è stata disposta l'uscita anticipata da scuola in alcuni istituti primari e secondari. Secondo gli esperti i movimenti tellurici registrati in queste ore rientra nella normale attività bradisismica. Per tale motivo l'Osservatorio a non creare eccessivi allarmismi assicurando che la situazione sarà costantemente monitorata nelle prossime ore.

L'appello social del sindaco di Pozzuoli

Inoltre la direttrice del Centro, Francesca Bianco, ha precisato che al momento non è possibile effettuare alcuna previsione. In seguito il sindaco di Pozzuoli ha pubblicato un post sul profilo Facebook in relazione alla vicenda sottolineando che il fenomeno rientra nella 'dinamica dello stato di allerta giallo di attenzione della caldera dei Campi Flegrei'.

Vincenzo Fiorillo ha rimarcato che ' L'Osservatorio sta controllando l'attività per garantire la nostra sicurezza'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto