Nelle ultime ore molti tabloid e siti di news e informazioni hanno riportato una notizia falsa, a cui tra l'altro hanno dato titoli ad effetto per fare audience. Leggendo qua e là in rete si possono facilmente notare titoli del tipo 'Nadia Toffa è morta'. La conduttrice delle Iene [VIDEO] è viva e vegeta e sta ancora combattendo contro il tumore, come lei stessa ha sottolineato recentemente in un post su Instagram. Sono stati diversi i siti che hanno titolato l'articolo così: 'Non ce l'ha fatta. Morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice e annunciatrice delle Iene', facendo indignare molte persone.

Fan allarmati

Molti tabloid italiani, a quanto pare, non si sono informati bene prima di riportare quella che, nei fatti, è una fake news.

Nadia Toffa non sta vivendo il migliore dei momenti della sua vita ma, nonostante la malattia, è sempre felice e sorridente. La conduttrice sta dimostrando in tutti i modi di amare la vita. Non si sa molto sulle condizioni di salute della Toffa ma certamente non è passata a miglior vita. La presentatrice si sta riposando e sottoponendo alle terapie necessarie per debellare il male che l'ha colpita tempo fa.

Certamente la fake news sulla morte della conduttrice delle Iene ha scatenato un forte allarmismo tra i fan. Molti hanno condiviso anche la notizia falsa sul decesso della Toffa. La bufala mediatica, per un po', ha fatto centro. Stavolta è stata diffusa una fake news che gioca sulla vita di una persona che ce la sta mettendo tutta per sconfiggere il cancro. Il popolo del web, quando ha appreso che la notizia inquietante su Nadia Toffa era una bufala, si è infuriato.

Il premio giornalistico internazionale Marco Luchetta

Nadia Toffa, nelle ultime ore, è tornata a parlare, dopo un lungo periodo di silenzio. L'occasione è stata l'evento organizzato per l'assegnazione del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta: il riconoscimento è stato conferito a Marco Fubini per un servizio realizzato con la stessa conduttrice delle Iene [VIDEO]. Nadia ha detto che il suo pensiero è tutto per i bimbi abusati, che non hanno forze nemmeno per chiedere aiuto. I minori vittime di violenze, secondo Nadia Toffa, sono ancora troppi, e "ogni violenza che subiscono è un pugno nello stomaco a tutti noi". Il reportage firmato da Marco Fubini e la conduttrice delle Iene è incentrato sul giro di prostituzione minorile vicino allo Stadio San Nicola di Bari. E' un reportage duro, che pone davanti a una realtà aberrante. La stessa Toffa ha confessato che non immaginava che anche in Italia vi fosse una tale 'miseria umana'.