Un Puma ha ucciso una ciclista ed ha ferito l'amico in un'area boschiva nello stato di Washington. L'orrendo episodio si è verificato sabato 19 maggio a North Bend (poche miglia ad est di Seattle) nei pressi delle Cascade Mountains. Come confermato dalle autorità statunitensi la vittima è stata identificata come Sonja J. Brooks originario di Seattle. Al momento della tragedia la trentaduenne era in compagnia di Isaac Sederbaum [VIDEO]. Il felino ha attaccato i due ciclisti su un sentiero ma Sederbaum è riuscito in un primo momento a farlo allontanare. Successivamente il puma, un maschio di quattro anni e di 45 chili, si è avventato contro il trentunenne mordendolo alla testa.

Nel frattempo, secondo quanto riferito dalle autorità, Sonja ha iniziato a correre per cercare di sfuggire all'inferocito animale. La trentaduenne è stata raggiunta dal coguaro e trascinata all'interno della foresta.

Il puma ha trascinato la vittima nella tana

Nonostante le gravi ferite Sederbaum è riuscito a risalire sulla bici ed a raggiungere una zona in cui c'era linea telefonica per poter allertare i soccorsi. Nel giro di pochi istanti sono giunti sul posto gli uomini del dipartimento Wildlife dello Stato di Washington. Le autorità hanno trovato il puma nella sua tana davanti al corpo privo di vita della giovane. Nel frattempo Isaac è stato portato in un vicino centro sanitario dove gli sono state prestate le prime cure. Secondo quanto riferito dai medici ai media americani il trentaduenne ha riportato ferite alla testa, al collo ed al viso ma non è in pericolo di vita.

Il puma è stato abbattuto per motivi di sicurezza. Le autorità americane hanno riferito che gli attacchi da parte di questi felini sono piuttosto rari (è il secondo caso in cento anni) e che si trattava, evidentemente, di un esemplare particolare.

E' il secondo episodio in cento anni

Dalle analisi effettuate dagli esperti è stato rilevato che il comportamento particolarmente aggressivo del puma potrebbe essere dipeso dall'eccessiva magrezza dell'animale [VIDEO]. Inoltre le forze dell'ordine hanno precisato che i due ciclisti (erano in escursione in mountain bike) hanno fatto il possibile per evitare l'assalto del 'leone di montagna'. In particolare i due giovani avevano abbandonato le biciclette e provato ad allontanare il felino facendo dei rumori e prestando attenzione a compiere movimenti bruschi. Tutto questo non è bastato a spaventare il puma che si è avventato prima su Isaac e poi su Sonja. Quest'ultima non ha avuto scampo mentre l'amico ha riportato gravi ferite ma è riuscito a salvarsi.