I carabinieri [VIDEO]della stazione di Trentola Ducenta, in provincia di Caserta, hanno arrestato Nicola Fiorillo, di 47 anni, per sequestro di persona e detenzione illegale di arma da fuoco. L'uomo è stato accusato di aver preso in ostaggio, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, un automobilista minacciandolo con una pistola detenuta senza regolare permesso. I militari dell'Arma lo hanno bloccato mentre si aggirava per le pubbliche strade quasi senza vestiti, gironzolando in stato di evidente alterazione psico-fisica.

Sotto l'effetto di stupefacenti

I reati contestati al presunto colpevole sono stati commessi qualche giorno fa nel paese di Trentola Ducenta, un piccolo comune situato nelle campagne del casertano.

L'indagato, Nicola Fiorillo sotto l'effetto di sostanze psicotrope ha prima esploso dei colpi di pistola all'interno della sua abitazione, poi preso da un raptus di momentanea follia, senza vestiti ha scavalcato il balcone del suo appartamento e si è diretto all'interno di un altro condominio adiacente il suo palazzo di residenza. Giunto davanti ad un portone ha sparato ancora all'impazzata, poi si è nuovamente rivolto verso le strade del paese. Il trasgressore, sopraggiunto in prossimità di Piazza Pertini, ha puntato la semi automatica verso un automobilista di 53 anni del luogo e lo ha costretto sotto minaccia a farsi accompagnare con la sua autovettura in zona via Pietà, a ridosso di una delle strade principali del borgo. In seguito ha vagato per il centro abitato senza una fissa meta.

L'arresto

I carabinieri della locale stazione del piccolo centro casertano hanno intercettato Nicola Fiorillo intento a camminare ancora in stato confusionale e quasi nudo per le strade di Trentola Ducenta, in seguito ad una segnalazione effettuata da alcuni passanti. I militari dell'arma hanno bloccato il sequestratore con ancora la pistola in mano e lo hanno tratto in stato di fermo. Gli uomini della Benemerita hanno poi preso in consegna l'arma trovata in possesso del malvivente, risultata rubata qualche anno prima in località Casal di Principe e appartenente ad un 60enne. In seguito ad accertamenti, che hanno permesso agli inquirenti di ricostruire l'intera vicenda, l'uomo è stato arrestato per sequestro di persona e detenzione di arma senza permesso. Successivamente le forze dell'ordine lo hanno tradotto presso il carcere [VIDEO]di Santa Maria Capua Vetere in attesa di giudizio.