A fine maggio, la Corte d’Appello aveva obbligato Autostrade per l’Italia a sostituire tutti i tutor a causa di problemi legali dovuti al brevetto di proprietà della società Craft. La questione è stata risolta e, in vista del prossimo esodo estivo, torneranno in funzione i controlli della velocità mediante telecamere su 22 tratte autostradali alle quali se ne aggiungeranno presto altre.

Come funzionano i tutor autostradali

Il contenzioso con la società Craft era iniziato nel 2006 [VIDEO] con una citazione in giudizio della medesima nei confronti di Autostrade per l’Italia che avrebbe copiato il brevetto dei tutor. I giudici avevano deciso per una sospensione degli apparecchi elettronici intimando ad Autostrade per l’Italia di sostituirli o di acquistare il brevetto dall’azienda.

Nei prossimi giorni, torneranno dunque in funzione i misuratori elettronici della velocità che, a detta di Autostrade per l’Italia, hanno ridotto gli incidenti di oltre il 70%. Il sistema avrà un nuovo nome, SICVe-PM, e funzionerà mediante due basi di rilevamento poste ad una distanza di 10 o 25 km dove sono poste delle telecamere che registrano la velocità dell’auto e la targa. Dei sensori posti sotto l’asfalto sono in grado di determinare la massa dei veicoli e, al successivo rilevamento, la telecamera collegata a un computer centralizzato calcolerà la velocità media nella tratta e andrà a scovare immediatamente le fotografie in caso di infrazioni. Un agente farà un controllo di corrispondenza fra foto, targa e autoveicolo ed invierà la sanzione a domicilio del proprietario.

Su quali autostrade saranno posizionati i tutor

Attualmente le tratte autostradali sulle quali verranno posizionati, o meglio rimessi in funzione, i nuovi tutor, sono 22, ma ben presto se ne aggiungeranno altre che al momento sono in corso di valutazione.

In vista del prossimo esodo estivo [VIDEO], si vogliono limitare al massimo gli incidenti, perché i fine settimana che verranno sono considerati da bollino rosso e bollino nero. In particolare, i primi due weekend di agosto saranno quelli più trafficati di tutta l’estate, perché la gente si sposterà facendo viaggi verso le località di vacanza per trascorrere le ferie. Di seguito, sono elencati le tratte autostradali nelle quali saranno attivi i tutor per misurare elettronicamente la velocità media degli automobilisti e, nel caso di infrazioni, le multe arriveranno direttamente a casa. Attenzione dunque a rispettare le regole e il limite massimo di 130 km/h per prevenire incidenti sempre e comunque.

  • A1: Firenzuola-Badia e Badia-Fiorenzuola, Reggio Emilia-Campegine, Campegine-Parma.
  • A1: All. Roma nord-Ponzano Romano, Ponzano Romano-Magliano Sabina, Magliano Sabina-Orte, San Vittore-Cassino, Cassino-Pontecorvo, Colleferro-Valmontone, all. dir. Roma sud-Colleferro, San Vittore-Caianello.
  • A10: Albisola-Celle Ligure e Celle Ligure-Albisola.
  • A14: Valle del Rubicone-Cesena, Faenza-Forlì, Cesena-Valle del Rubicone, Valle del Rubicone-Rimini nord.
  • A16: Baiano-Avellino ovest, Avellino ovest-Baiano.
  • A30: Sarno-Palma Campania, all. A1/A30-Nola.