Un turista di Città del Capo, in Sudafrica, sarebbe stato preso a bastonate dal titolare di un albergo due stelle [VIDEO], a pochi metri dal centro di Aosta, mentre tentava di trovare una toilette per la figlia di 7 anni. A raccontare l'increscioso episodio, mediante una recensione su Tripadvisor, è stata Audrey Goodridge, la moglie del malcapitato. La famiglia straniera avrebbe chiesto all'albergatore se la figlia potesse usare il bagno dell'hotel Mignon, poiché "era disperata". L'uomo avrebbe impedito alla piccola di recarsi in bagno perché la famiglia africana non era ospite. La piccola aveva necessità di espletare i suoi bisogni fisiologici e allora il padre l'ha accompagnata in un punto poco distante dall'albergo.

Il gesto avrebbe fatto irritare l'albergatore, che avrebbe picchiato il sudafricano con un bastone, provocandogli un importante infortunio alla schiena.

La replica di Paolo Maccari

Il titolare dell'hotel Mignon, Paolo Maccari, ha immediatamente voluto esprimere la sua opinione su Tripadvisor, sottolineando che il turista e la figlia "hanno girato l'angolo dell'albergo per fare i loro bisogni". Quel genere di turisti, secondo l'italiano, invece di criticare dovrebbe vergognarsi. In base a quanto riportato da Il Messaggero, la famiglia africana, lo scorso 18 agosto, si stava recando in Svizzera ma aveva dovuto fermarsi ad Aosta per l'avaria della macchina. La Goodridge non solo ha raccontato la sua disavventura sul famoso portale web di viaggi, ma ha anche postato due foto: una ritrae le ferite sulla schiena del marito, l'altra l'albergatore con il bastone in mano.

I turisti avrebbero preteso una family room

I turisti erano stati portati nell'hotel di Aosta dal soccorso stradale. L'albergatore ha scritto su Tripadvisor che, una volta arrivata, la famiglia aveva chiesto una family room per 4 persone ma il soccorso stradale aveva prenotato due matrimoniali, al prezzo di 90 euro l'una (colazione compresa). I turisti avrebbero protestato per il prezzo elevato delle camere, trovando in poco tempo un altro albergo, distante circa 30 km dall'hotel Mignon. A quel punto, i sudafricani avrebbero chiesto [VIDEO] al titolare dell'hotel se potesse prenotare un taxi per loro; poi il padre avrebbe girato l'angolo della struttura ricettiva, facendo fare i bisogni alla figlia. Senza accennare all'episodio, l'albergatore precisa che determinate persone dovrebbero provare vergogna invece di diffamare. La turista invece sottolinea su Tripadvisor che la figlia "è stata terribilmente traumatizzata".