Una moglie taglia con le forbici il pene al marito perché credeva la tradisse. L'incredibile storia arriva dalla Cina e racconta quanto drammatica possa diventare una vicenda familiare fatta di sospetti. Si è trattato tra l'altro di un fatto verificatosi al culmine di una discussione che, evidentemente, non ha soddisfatto la donna. Protagonisti sono i coniugi Li.

A quanto pare l'incredibile attacco sarebbe avvenuto mentre l'uomo si stava lavando i denti: la vittima non è riuscita a difendersi e, una volta subita la ferita, non ha potuto far altro che farsi trasportare in ospedale dove ha ricevuto il trattamento necessario.

Il marito della donna ha riportato una quasi totale lacerazione dell'organo e pertanto difficilmente tornerà ad acquisire una completa funzionalità [VIDEO].

Un litigio aveva anticipato tutto

"Stavamo discutendo - ha rivelato la vittima, secondo quanto riportato dal Daily Mail - e non mi ero accorto che avesse in mano un paio di forbici" un oggetto che si è trasformato in un'arma nel momento in cui la donna ha perso la pazienza e ha deciso di aggredire l'uomo.

I media asiatici hanno provato a far luce sulla vicenda, riuscendo a ricostruire gli attimi che hanno preceduto l'incredibile atto di gelosia. Il fatto ha coinvolto una coppia di trentenni che viveva in un appartamento di Fengcheng, nella provincia meridionale del Jiangxi. A portare all'attenzione dei media nazionali l'accaduto è stata l'emittente Jiangiang TV. A quanto pare c'erano frequenti litigi che nascevano dai sospetti della donna relativi al fatto che potesse essere tradita dal marito.

I diverbi erano all'ordine del giorno e risalivano a ben prima dello scorso 21 luglio, quando è avvenuto il tutto. L'uomo, per volere della moglie, non poteva più parlare con qualsiasi collega o amica.

Niente tornerà come prima

Lo stesso signor Li non immaginava di poter [VIDEO]essere subire un atto di una violenza e ferocia di questo tipo. Sottoposto alle cure dell'ospedale Shuguang di Nanchang ha dovuto subire un'intervento d'urgenza per provare a preservare il più possibile le funzionalità sessuali. I medici non hanno voluto sbilanciarsi, ma ipotizzare un recupero completo è qualcosa di troppo ottimistico pur restando una possibilità. Nel frattempo il malcapitato marito resta ricoverato in ospedale, dove sta ricevendo la terapia più idonea a poter riprendere la vita di tutti i giorni. Su quanto avvenuto è stata aperta un'indagine da parte delle autorità locali. Il paradosso è che non si tratta del primo caso simile in Cina. Nel 2014, ad esempio, una donna sorprese il proprio uomo con l'amante e fu condannata a tre anni per aver reciso il pene del compagno. Nel 2015, secondo quanto riporta il Mirror, a Shangqiu un'altra vittima subì lo stesso trattamento dopo che venne scoperto a mandare un messaggio non fraintendibile alla propria amante. Vicende che diventano l'esempio più lampante di come, a volte, il passo tra gelosia e follia possa essere breve.