Non è la prima volta che i turisti stranieri mostrano poco rispetto per le bellezze artistiche del Bel Paese. Con l’arrivo dell’estate, e del grande caldo, gli atti di inciviltà e contrari al decoro pubblico di moltiplicano a dismisura. L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato giovedì pomeriggio (tra le 15 e le 16) nell’incantevole scenario dei giardini della Reggia di Caserta. Un turista tedesco è rimasto particolarmente attratto dalla peschiera grande di palazzo reale e non certo per questione puramente architettoniche.

Il caldo intenso ha mandato in tilt l’uomo che non ha saputo resistere alla tentazione di immergersi nello specchio d’acqua. Il cittadino teutonico ha pensato bene di regalarsi un refrigerante bagno nell’antica residenza dei Borboni. Senza pensarci due volte il tedesco si è liberato dei vestiti e si è tuffato davanti allo sguardo esterrefatto dei presenti. Nel giro di pochi istanti sono stati allertati gli uomini della sicurezza. Nel frattempo i turisti presenti hanno immortalato l’esibizione fuori programma con foto e video sui telefoni cellulari.

Il venticinquenne ha provato a giustificarsi

L’uomo è stato raggiunto dai poliziotti a cavallo che l’hanno invitato a ricomporsi prima di condurlo in Questura per gli accertamenti di rito. Dopo la formale identificazione lo straniero è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Il venticinquenne ha provato a giustificarsi riferendo che si è tuffato in acqua per il grande calore. “Non ce la facevo più” - avrebbe riferito l'uomo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Viaggi

Un episodio analogo si era verificato l’anno scorso. In quella circostanza fu una giovane turista ad immergersi nelle acque della reggia in slip e reggiseno. Per rinfrescarsi dalla calura estiva la donna scelse di bagnarsi nella fontana Diana e Atteone (monumento patrimonio dell’Unescu).

Un anno fa il tuffo nella fontana di Diana e Atteone

La vicenda provocò l’indignazione di turisti e degli esperti d'arte.

In particolare finirono nel mirino della critica le misure di controllo adottate all’interno di palazzo reale e il fatto che nessuno degli addetti alla sicurezza avesse fermato la donna. L’estate scorsa il tuffo dal ponte di Calatrava (Venezia) di sei turisti belgi scatenò polemiche e sconcerto. Di recente il Colosseo è stato oggetto di atti vandalici da parte di un visitatore brasiliano. Nello specifico un diciassettenne è stato sorpreso dai carabinieri mentre incideva le sue iniziali su una delle pareti del monumento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto