Una ragazzata finita male nello Stato di Washington. Una 16enne, Jordan Holgerson, aveva paura di gettarsi dal ponte e, all'improvviso, gli amici l'hanno spinta giù. Un volo di oltre 18 metri che è costato diverse ferite e traumi [VIDEO]alla ragazza che, adesso, è in gravi condizioni in ospedale. L'episodio è successo nei pressi delle cascate di Moulton, sul fiume Lewis. Le forze dell'ordine sono già risalite agli autori della bravata. La 16enne deve reputarsi fortunata perché l'epilogo della vicenda poteva essere ben più tragico. C'è un video, ripreso da una telecamera, che mostra quei drammatici momenti. Si vede bene la giovane in piedi, oltre la ringhiera del ponte, esitante e paurosa.

A un certo punto interviene una persona da dietro che la spinge, facendola cadere nel fiume. I medici hanno diagnosticato alla giovane una lesione polmonare, la frattura di 5 costole, lesioni su tutto il corpo e danni alla trachea e all'esofago.

In quel fiume ci sono massi pericolosi

Il ponte ad arco presso le cascate di Moulton è alto più di 3 piani. La madre di Jordan, Genelle Holgerson, ha riferito che la ragazza sarebbe potuta morire già cadendo da un'altezza pari alla metà di quella del ponte sul fiume Lewis. Ora Genelle afferma che la figlia dovrà aspettare molto per ottenere una completa guarigione. L'anno scorso dallo stesso ponte era caduto un 47enne di Vancouver, che si era procurato serie ferite. In quell'occasione, il capo dei vigili del fuoco della contea di Clarke aveva raccomandato di non tuffarsi da quel ponte perché nel fiume ci sono molti massi pericolosi: "Ogni estate ci sono un paio di persone che si fanno male o la gente annega".

La rabbia della madre di Jordan

Il video che ritrae i momenti antecedenti alla caduta della ragazza dello Stato di Washington è eloquente. Si vede bene una giovane del gruppo che spinge la Holgerson e la fa cadere nel vuoto [VIDEO]. Adesso la madre della ragazza ferita è furiosa e chiede giustizia: "Mia figlia è viva per miracolo, quella ragazza deve consegnarsi alla Polizia". Nel filmato si sente bene Jordan che dice agli amici che non vuole tuffarsi perché ha paura, loro però trascurano il suo timore e la esortano a tuffarsi. La 16enne resiste finché non si sente un amico che afferma: "Pronta?". Poi arriva la ragazza che la spinge da dietro e la fa cadere. La minorenne, dal letto d'ospedale, ha riferito che era la prima volta che saliva su quel ponte e che, per ora, non ha nessuna intenzione di perdonare l'amica: "La mia amica ha chiesto scusa, ma non basta".