Il giovane Simone Dispensa ha perso la sua personale battaglia contro il tumore. Quella del diciottenne era stata una storia in grado di riuscire a smuovere l'opinione pubblica diventando virale sui social. A breve il ragazzo avrebbe compiuto 19 anni ma non potrà festeggiare un anno in più che passa poiché il male è stato più forte della sua voglia di vivere. Non è bastato nemmeno il gesto lodevole dei compagni di classe [VIDEO] del liceo scientifico Amaldì, i quali per proteggere l'amico si erano tutti fatti vaccinare contro l'influenza, con la speranza che il diciottenne non prendesse alcun tipo di virus.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scuola

Simone ha perso la battaglia contro il tumore

Sulla morte del ragazzo sono intervenuti diversi membri dell'Istituto scolastico da lui frequentato, ovvero il liceo scientifico Amaldì.

Il 'Messaggero' ha riportato le parole di una sua insegnante, Monica Lupori, triste nel raccontare l'addio ad uno dei suoi alunni. 'Se ne va una parte del nostro cuore, con la quale abbiamo ragionato e discusso', ha confessato la donna. Simone era riuscito infatti a trasmettere energia all'intera Scuola per la sua voglia di affrontare il tumore [VIDEO] sempre con il sorriso. 'Oggi diventiamo più poveri poiché abbiamo perso una parte di noi', ha proseguito la professoressa Monica Lupori che ha ovviamente parlato anche a nome dei suoi colleghi e dei compagni di classe del ragazzo stroncato dalla malattia.

Il gesto dei compagni di classe di Simone

Era infatti stata la stessa professoressa Monica Lupori durante il mese di luglio ad andare in compagnia di Simone e degli altri compagni di classe a ritirare un attestato di merito presso il consiglio regionale.

In quell'occasione anche il sindaco Rocchino Muliere aveva avuto modo di conoscere Simone ed è per questo che anche lui oggi lo compiange. 'E' stata una perdita per tutti, cercheremo di ricordarlo', ha ribadito il primo cittadino di Novi Ligure.

Non finisce qua, perché il caso di Simone Dispensa era arrivato addirittura al ministro della Salute del 2017 Beatrice Lorenzin che si era complimentata in particolar modo per la solidarietà dei compagni di classe del ragazzo che per uno spiccato senso civico si erano tutti vaccinati. Nonostante il diciottenne se ne sia andato, il ricordo e il gesto dei compagni di classe del liceo Amaldì verranno ricordati dalla cittadina ligure ma probabilmente da tutti gli italiani che fra social e stampa hanno avuto modo di seguire la battaglia contro il tumore di Simone.