Un mezzo autoarticolato [VIDEO] diretto a Pordenone (Friuli Venezia Giulia) è andato a fuoco nella tarda mattinata di oggi, lunedì 3 settembre 2018, lungo l'autostrada A16 Napoli - Canosa. Il veicolo trasportava ecoballe di rifiuti solidi urbani trattati, provenienti dall'impianto di compostaggio S.T.I.R. (Stabilimento di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti) di Avellino Est, ex C.D.R. (combustibile derivato da rifiuti). Al momento le cause dell'incendio sono ancora in corso di accertamento. L'incidente ha causato lunghe code in autostrada e reso molto difficile la circolazione per diverse ore.

L'incendio

Sul posto sono intervenuti gli uomini del corpo nazione dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Avellino.

Le fiamme si sono sviluppate sul raccordo Avellino-Salerno, precisamente al chilometro 28,600, sul tratto di carreggiata in direzione Napoli, lungo il territorio del comune di Mugnano del Cardinale, in provincia di Avellino. Sul posto è giunta anche una volante del commissariato di pubblica sicurezza della polizia di Stato di Avellino, reparto stradale. A quanto apprendiamo, secondo le pochissime indiscrezioni trapelate e i primissimi rilievi del caso [VIDEO], sembrerebbe che ad innescare le fiamme sia stato un possibile guasto meccanico del veicolo in marcia.

I rallentamenti

Al momento sono ancora in corso le operazione di spegnimento del rogo. La società ANAS (Azienda nazionale autonoma delle strade), unitamente all'azienda 'Autostrade per l'Italia', ha comunicato rallentamenti al traffico veicolare e circolazione stradale in tilt nel tratto di autostrada interessato.

La circolazione in direzione Napoli prosegue al rilento su una sola corsia di marcia. I caschi rossi di Avellino sono tutt'ora a lavoro per rimuovere dalla carreggiata il mezzo pesante. Lunghe code di veicoli si sono verificate sempre oggi lungo l'autostrada A16 Napoli-Canosa, precisamente nel territorio del comune di Monteforte Irpino (in provincia di Avellino), al chilometro 38,000, senso di marcia in direzione Canosa. In tal caso ad andare in fiamme è stato un autoveicolo con a bordo una famiglia originaria di Napoli, diretta per un pellegrinaggio religioso al Santuario di Montevergine a Mercogliano (Avellino). Fortunatamente nell'incendio non è stata coinvolta nessuna persona: solo tanta paura e spavento per il conducente e i passeggeri.