Al Niguarda di Milano, uno degli ospedali più conosciuti dell'interland milanese, si è presentato un uomo che sosteneva di avere dolori addominali talmente forti da non riuscire a svolgere delle semplici attività quotidiane, chiedendo cosi l'intervento dei medici [VIDEO]. Il paziente è stato sottoposto agli accertamenti di rito prima di scoprire una verità talmente imbarazzante da finire su una famosa rivista scientifica come la BMJ Case Reports.

Mal di pancia: ha un dildo nel retto

I medici dell'ospedale di Niguarda hanno posto all'uomo una serie di domande sulle sue personali abitudini, sulla familiarità con malattie ed una serie di altri interrogativi che al pronto soccorso gli addetti pongono a chi si presenta.

Ma, poco dopo l'arrivo in ospedale, l'uomo ha confessato di sapere probabilmente il motivo del mal di pancia. La sera prima, infatti, lo stesso paziente aveva infilato nel suo retto un dildo di 60 centimetri. Una volta appreso il gesto i medici hanno subito posto sotto i ferri l'uomo in un'operazione molto delicata e complicata. Rimuovere il dildo per l'equipe guidata dal dottor Lorenzo Dioscoridi non è stato semplice per via delle dimensioni e della composizione materiale dell'oggetto. Come riporta la rivista scientifica, i medici hanno creato una sorta di cappio con il quale hanno agganciato il dildo estraendolo dal retto dell'uomo.

L'uomo ringrazia i medici dell'ospedale di NIguarda

Prima di operare l'uomo, i medici del pronto soccorso lo hanno sottoposto ad una semplice radiografia grazie alla quale sono riusciti ad individuare l'oggetto e la sua precisa posizione all'interno del retto.

I medici altro non hanno potuto fare che usare un lazo per agganciare il dildo ed estrarlo dal corpo. Le notizie post operazione circolate sostengono che il paziente non abbia subito alcuna conseguenza dall'operazione e che nella stessa giornata dell'intervento sia stato mandato a casa. L'uomo avrebbe poi anche fatto recapitare un messaggio all'ospedale di Niguarda ringraziando l'equipe del signor Dioscoridi, dimostratasi professionale e capace nel corso dell'operazione.

Il caso appena citato ricorda quello di qualche giorno fa accaduto in Olanda [VIDEO]. In quel caso, un uomo aveva infilato nel suo retto, con la complicità del compagno, ben 15 uova. I corpi estranei anche in quel caso avevano provocato spiacevoli dolori addominali che avevano costretto l'uomo a richiedere l'intervento dei medici.