Nelle ultime ore, alcune caselle postali potrebbero essere state invase da messaggi nelle quali emergerebbe che i titolari di alcune mail avrebbero visitato siti porno. La Polizia Postale ha allerto i cittadini sul testo di queste mail, che corrisponde ad una minaccia vera e propria: all'interno del messaggio viene infatti comunicato che il proprio account di posta elettronica è stato preso di mira dagli hacker durante la permanenza su un sito per adulti e che se entro 48 ore non verranno pagati 300 dollari in bitcoin, avverrà la diffusione dei video bollenti hackerati.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Curiosità

Centinaia sono state le chiamate di preoccupazione e di denuncia arrivate alla Polizia.

Il testo della mail

La mail divulgata parla di un virus che i frequentatori di siti porno avrebbero preso guardando video per adulti.

Non è però finita qui perchè il testo del messaggio parla di divulgare le informazioni sui siti visitati pubblicamente e addirittura di video, se non viene consegnato denaro in forma di cripto-valute. Una vera e propria minaccia a tutti gli effetti. La Polizia Postale ha però tranquillizzato gli utenti, spiegando che niente di tutto ciò è vero, ma che si tratta soltanto di un metodo per intimorire [VIDEO] le persone e spingerle a pagare la somma richiesta. L'ente ha infatti rivelato che è pressoché impossibile che terze persone, pur riuscendosi ad intrufolare nelle mail altrui, abbiano potuto installare un virus in grado di attivare la videocamera o di assumere il controllo del proprio smartphone. Il criminale cerca in realtà di ingannare il lettore, pur non avendo in mano nessun filmato reale che possa confermare la visione di siti porno.

Il destinatario della mail non deve pagare alcuna somma

La Polizia Postale ci ha tenuto a precisare che gli utenti che hanno ricevuto questa mail truffa, non devono in alcun modo pagare alcuna somma di denaro. Anche nel caso in cui il criminale avesse in mano veramente prove scottanti sulla propria persona, versare dei soldi in suo favore spronerebbe il malintenzionato a chiederne ancora di più e continuare i suoi atti di estorsione, creando un meccanismo ancora più devastante.

Ma quali sono i consigli per evitare queste truffe? E' fondamentale importanza è proteggere i propri account personali [VIDEO] con password forti e se è possibile anche con doppia autenticazione, metodo che associa l'inserimento della propria password e la richiesta di un codice che verrà inviato sul proprio numero di telefono. Inoltre, non bisogna usare mai la stessa password per più account. Un'altra regola da rispettare è sicuramente quella di non cliccare mai su link ricevuti da numeri o contatti mail di dubbia provenienza: in questo caso potrebbe avvenire in maniera rapida un furto di dati personali.