L'ennesimo episodio in cui a subire delle violenze sessuali è un minorenne [VIDEO] si è verificato nella provincia di Napoli, precisamente nel piccolo comune di Marigliano, dove un ragazzino di appena sedici anni è stato abusato sessualmente da un parente, in maniera talmente violenta da procurargli alcune lesioni all'ano. L'abusatore, secondo quanto riferiscono i media locali, è un ragazzo di appena ventidue anni del Rione Villa di San Giovanni a Teduccio, che era detenuto agli arresti domiciliari all'interno della stessa casa in cui viveva la vittima.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Lo stupro sarebbe avvenuto mentre il ragazzino stava dormendo, senza avere neanche il tempo di rendersi conto di quanto gli stesse capitando, fino a causargli la corsa in ospedale.

A sedici anni violentato da un parente in piena notte: orrore a Napoli

Secondo quanto si apprende, il sedicenne è stato costretto a finire al pronto soccorso dell'ospedale di Nola e nel momento in cui i medici lo hanno sottoposto ai vari controlli e accertamenti, si sono subito resi conto delle lesioni e delle lacerazioni al retto anale che il ventiduenne gli aveva provocato, diagnosticando una lacerazione mucocutanea alla commissura posteriore dell'ano. I fatti si sarebbero consumati all'interno dell'appartamento in cui vivevano assieme: nel cuore della notte il ventiduenne è entrato nella camera del giovane ragazzino, si è avvicinato al letto sul quale stava dormendo e lo ha costretto ad avere un rapporto sessuale con lui. Fortunatamente, adesso l'uomo è stato arrestato ed è stato accusato di violenza sessuale aggravata dalla minore età della vittima e presto dovrà rispondere di queste accuse difronte a chi di competenza.

Il secondo caso di violenza sessuale nel giro di pochi giorni in Campania

Quello che si è verificato in provincia di Napoli è, purtroppo, soltanto l'ultimo caso in cui un minore viene abusato da una persona adulta. Infatti, nei giorni scorsi, questa volta nella provincia di Caserta, è stata riportata un'altra macabra notizia secondo cui un padre violentava sua figlia [VIDEO] dodicenne, provocandole dei traumi tali da portarla a tentare il suicidio per più di una volta. A seguito del ricovero della vittima, sono partite le indagini che fortunatamente hanno permesso alle forze dell'ordine di bloccare e mettere agli arresti domiciliare il suo stupratore, un quarantottenne originario di Caserta.