Non ci si riesce a dare pace per quanto accaduto nelle scorse ore nella provincia di Ancona, in cui hanno perso la vita diverse persone, la maggior parte minorenni, che erano presenti nella discoteca 'Lanterna Azzurra' di Corinaldo, piccolo comune marchigiano. Tra le vittime di questa immane strage c'è anche Eleonora Girolimini, una trentanovenne madre di quattro figli, deceduta a fianco a sua figlia che ci teneva tanto ad essere presente al concerto di Sfera Ebbasta, il noto rapper italiano tanto amato soprattutto dagli adolescenti e dai ragazzi.

Pubblicità

Secondo quanto riferito dal quotidiano Il Mattino, non riesce a darsi pace il marito della donna, visibilmente addolorato per la sua scomparsa ancor di più perché la donna lascia quattro bambini, tra cui uno ancora bisognoso di allattamento.

Tragedia ad Ancona: le parole del marito di Eleonora

L'uomo ha spiegato di non riuscire a dire nulla se non di essere disperato perché quattro bambini sono rimasti senza la loro madre e uno di loro prende ancora il latte, aggiungendo però che parlerà nel prossimo futuro per raccontare ciò che è accaduto all'interno della discoteca, precisando che non era un semplice concerto ma una discoteca piena di gente e di alcolici.

Queste le parole di Paolo, il marito di Eleonora, travolta e rimasta uccisa dalla calca durante il fuggi fuggi generale dalla discoteca dopo che qualcuno ha utilizzato uno spray al peperoncino seminando letteralmente il panico tra i presenti. La donna si trovava nella discoteca di Corinaldo, ad Ancona, proprio perché aveva accompagnato sua figlia undicenne ad assistere allo spettacolo di Sfera Ebbasta.

Invece, entrambe si sono trovate coinvolte in quella che adesso è una vera e propria strage. Mentre la donna non è riuscita a sopravvivere, però, fortunatamente per la ragazza è andata meglio, che ha riportato soltanto una ferita al ginocchio e attualmente si trova al pronto soccorso di Ancona. La ragazzina ha anche voluto vedere per l'ultima volta il corpo senza vita di sua madre chiedendo di essere accompagnata in obitorio.

Pubblicità

Eleonora Girolimini era figlia di un ristorante molto conosciuta in città ed era molto nota anche a Senigallia, località nella quale viveva assieme alla sua famiglia. La sua scomparsa, assieme alle altre, ha ovviamente provocato un grandissimo dolore in tutta la comunità della zona, che ancora non riesce a capacitarsi di come sia potuta accadere una tragedia del genere.