Nuovo caso a Napoli, sempre all'ospedale "San Giovanni Bosco", finito già al centro della cronaca nel novembre 2018, quando un esercito di formiche cosparse il volto di una paziente dello Sri Lanka, che è morta pochi giorni fa. Sulla stessa, ora è stata disposta l'autopsia, che chiarirà le cause del decesso. Questa volta ad aver trovato una formica sul volto di un paziente sono stati i familiari di un 78enne, ricoverato in rianimazione nel nosocomio partenopeo. Immediatamente i familiari dell'anziano si sono rivolti ai Carabinieri, che hanno inviato una squadra di militari del Nas.

Il consigliere Borrelli: 'Formiche in un lavandino'

Alla diffusione di questa ennesima, brutta notizia, che sicuramente non fa piacere, è intervenuta subito la politica locale, in particolare il consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli. Lo stesso denuncia una situazione paradossale all'interno dell'ospedale, documentata anche attraverso un video pubblicato a mezzo social. Secondo quanto si apprende da SkyTg24, si vede anche un lavandino interamente cosparso di formiche.

Poi il consigliere ha parlato anche di questa ennesima situazione, verificatasi ieri pomeriggio, 2 gennaio 2019. Per dovere di cronaca, e completezza di informazione, riportiamo la notizia che lo stesso politico ha riferito ai media che le aree interessate dal fatto di cronaca sono state immediatamente disinfestate. Secondo il ministro della Salute, Giulia Grillo, sarebbe fin troppo facile attribuire le colpe al personale dell'ospedale, per questo la donna invita il management della struttura sanitaria a fornire risposte chiare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il governatore della Campania parla di 'aggressione mediatica'

Di "aggressione mediatica" parla invece il governatore campano, Vincenzo De Luca, secondo il quale il nosocomio sta subendo una campagna denigratoria in toto. De Luca sottolinea alla stampa di come sin dal 1978 la struttura sanitaria non riceva interventi di manutenzione. Episodi che, indubbiamente, si riflettono sull'immagine della struttura, ma anche sull'intero territorio.

Sicuramente anche su questa vicenda ci saranno dei chiarimenti, spetterà agli inquirenti stabilire eventuali responsabilità. Tra l'altro l'ospedale San Giovanni non è il primo ad accusare un problema del genere: uno dei primissimi episodi si verificò già nel 2017, all'ospedale San Paolo di Fuorigrotta, dove un'altra paziente venne invasa dalle formiche. Anche in quel caso ci fu una forte indignazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto