Annuncio
Annuncio

Il 14 febbraio è il giorno degli innamorati, il giorno del romanticismo e delle cenette a lume di candela. Negozi, bar e ristoranti da giorni hanno cambiato offerte, menù e vetrine proprio in vista di questa festa. Ci sono abitudini curiose o, come li definisce il quotidiano 'ilgiornaleOFF', bizzarre che molti uomini o molte coppie adottano in questa particolare giornata. Il quotidiano, infatti, ha riportato un'intervista fatta a Simona, che di professione fa la escort [VIDEO]. Nata a Roma e ancora oggi residente e in attività nella capitale, Simona ha voluto svelare il comportamento di molti uomini durante la festa degli innamorati in un'intervista rilasciata alla trasmissione 'I Lunatici' sul secondo canale radiofonico della Rai, Radio2.

Annuncio

Molti clienti tra pausa pranzo e primo pomeriggio

Ciò che ha detto Simona, raccontandosi durante l’intervista, appare molto particolare. Secondo il racconto della escort, che si dichiara sempre pronta ad accogliere maschi che hanno bisogno di compagnia e svago, il giorno di San Valentino sono tantissimi i clienti che, poi, magari la sera, dopo essere stati con lei, vanno a cena con mogli, fidanzate e compagne, facendo i romantici. Il mattino del 14, durante la pausa pranzo o nel pomeriggio, molti uomini vanno a trovare Simona per passare momenti per così dire di relax. Il tutto magari mentre le compagne si iniziano a preparare per la cenetta a lume di candela.

I motivi per cui gli uomini scelgono le escort secondo Simona

Sempre secondo Simona, alle fidanzate o alle consorti, molti uomini non riescono a chiedere prestazioni particolari come quelle che chiedono alle escort, quasi a non voler far sporcare la propria compagna con certe prestazioni che, però, a loro piacciono molto.

Annuncio

Una concezione della propria donna che Simona reputa strana. Inoltre a San Valentino, a detta di Simona, le coppie fanno poca attività sessuale. Un bicchiere in più a tavola, un pasto più pesante del solito e quando si torna a casa si crolla e ci si addormenta a letto senza effusioni. Raramente, dunque, il giorno di San Valentino verrebbe preso come un’occasione per lasciarsi andare sotto le lenzuola. Non poteva mancare nell'intervista un passaggio sulla recente proposta di legge che mira a regolarizzare la prostituzione in Italia, con la riapertura delle case chiuse. L'intervistata si è detta disponibile e volenterosa nel pagare le tasse, per non essere più considerata una lavoratrice in nero, ma secondo lei una cosa del genere ben difficilmente potrà essere approvata in Italia.

Annuncio