Il Festival di Sanremo si è concluso sabato notte con la sorprendente vittoria del cantante italo-egiziano Alessandro Mahmoud - in arte Mahmood - con il brano "Soldi". Come è noto, subito dopo la fine della kermesse ci sono state diverse polemiche in merito alla vittoria del 26enne, con alcuni internauti che hanno addirittura ipotizzato che fosse stato stabilito tutto sin dall'inizio. Cavalcando l'ondata dei commenti-social e dell'argomento decisamente di tendenza, Gian Marco Saolini, noto troll e creatore di bufale, ha realizzato un video in cui ha finto di essere un giornalista che ha partecipato come giurato all'Ariston.

Pubblicità
Pubblicità

Nel post che introduce il video, pubblicato sulla sua pagina ufficiale di Facebook, ha affermato che dietro le quinte ci sarebbe stato una sorta di meccanismo corrotto che avrebbe portato al successo di Mahmood grazie a condizionamenti giunti dall'alto, ovvero da una parte della sinistra italiana. Ovviamente non tutti si sono resi conto che Saolini, in realtà, è un attore specializzato proprio nella realizzazione di fake news, non conoscendone l'attività e, soprattutto, non informandosi sull'autore del filmato.

Gian Marco Saolini: la fake news sui condizionamenti dall'alto per garantire a Mahmood la vittoria di Sanremo.
Gian Marco Saolini: la fake news sui condizionamenti dall'alto per garantire a Mahmood la vittoria di Sanremo.

E così da molti la notizia è stata considerata veritiera. Il filmato in un battibaleno ha totalizzato diversi commenti, dal classico "Si sapeva" a delle emoticon di shock.

Saolini è un personaggio molto noto

Gian Marco Saolini è un personaggio ormai conosciuto ai più - ma non a tutti - avendo dichiarato di essere uno studioso dei comportamenti sociologici degli utenti che frequentano i social network. Come si apprende dalle informazioni contenute nella sua pagina social, è un cantante, attore e trasformista.

Pubblicità

Molte volte è apparso sia in televisione che sui media, spiegando minuziosamente la sua attività. Ad esempio nel giugno dello scorso anno, ospite del programma L'Aria che Tira di La7, ha definito il suo impegno come una forma di "protesta sociale". Inoltre ha aggiunto che purtroppo molte persone soffrono di deficit della comprensione, non riuscendo a distinguere tra notizie vere e fake news.

Quasi 3 milioni di visualizzazioni per il post su Mahmood

In pochissime ore il nuovo video di Gian Marco Saolini è diventato virale.

Era già accaduto in precedenza quando aveva finto di essere un marinaio licenziato che si trovava a bordo della nave Ong Aquarius. In quell'occasione dichiarò che la situazione sull'imbarcazione era buona e che non c'era alcun disagio. Il post fu seguito da ben 5 milioni di persone. Per adesso, invece, la clip sulla vittoria di Mahmood ha sfiorato i 3 milioni di visualizzazioni, ma anche in questo caso le stime sembrano destinate a crescere.

Leggi tutto e guarda il video