È un episodio di una gravità inaudita quello denunciato in una Scuola in provincia di Ferrara, dove un alunno di religione ebraica, di cui ovviamente non sono state fornite le generalità, sarebbe stato aggredito dai compagni di classe. Nei suoi confronti sarebbero state pronunciate frasi ingiuriose e pesanti: "Quando saremo grandi vi ficcheremo tutti nei forni, ebrei di m...a!" - questa sarebbe stata una delle frasi pronunciate dagli aguzzini.

Pubblicità
Pubblicità

Del caso è stata immediatamente informata la direzione scolastica, che ha convocato immediatamente i genitori dei presunti aggressori. Il tutto sarebbe accaduto nella palestra dell'istituto scolastico.

Bimbo preso per il collo

Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino, che ha seguito la vicenda, a denunciare quanto accaduto sarebbe stata una rappresentante di classe, la quale ha parlato con la mamma del giovane aggredito.

Pubblicità

Secondo la rappresentante questo episodio è il chiaro segnale di come, ormai, l'antisemitismo stia prendendo nuovamente piede. La vittima sarebbe stata afferrata per il collo e poi strattonata: proprio in questo frangente sarebbero state pronunciate le brutte frasi nei confronti del ragazzino, che ovviamente è rimasto scioccato da quanto accaduto. Dell'accaduto è stata informata anche Noemi Di Segni, presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Scuola

La vicenda sta suscitando grande clamore mediatico, anche Luciano Meir Caro, rabbino capo della comunità ebraica estense, è stato informato del grave fatto di cronaca; con lui anche Andrea Pesaro, che guida la comunità ebraica di Ferrara.

L'antisemitismo si diffonde soprattutto sui social

Secondo Betti Guetta, che dirige l'osservatorio sull'antisemitismo milanese, questo episodio è gravissimo. La stessa informa che l'antisemitismo si diffonde soprattutto sui social network, dove spesso ci si imbatte in commenti e battute allucinanti contro gli ebrei.

La scuola in questione comunque è pronta a prendere dei seri provvedimenti qualora i fatti dovessero essere confermati. L'ufficio scolastico territoriale sta già indagando sull'accaduto e non è escluso che nei prossimi giorni, o già nelle prossime ore, si potranno conoscere ulteriori dettagli su questa assurda vicenda. Tra l'altro la stessa città di Ferrara ospita il Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah, che la scopo di narrare la storia e la cultura dell'ebraismo italiano.

Pubblicità

La fondazione in questione ogni anno produce numerose iniziative per sensibilizzare la gente, e i giovanissimi, affinché non si perdi memoria di quanto successo durante la Secondo Guerra Mondiale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto