È stata una pasquetta a dir poco amara quella di ieri per il noto inviato de 'Le Iene' Matteo Viviani. Stando, infatti, a quanto riportato questa mattina da tutte le principali testate giornalistiche italiane, la sua abitazione, un appartamento in zona Dergano, nella periferia Nord di Milano, dove l'ormai popolarissimo personaggio televisivo convive con la moglie Ludmilla Radchenko e i due figli piccoli, sarebbe stata svaligiata.

Pubblicità
Pubblicità

Ladri a casa di Matteo Viviani: un bottino a dir poco ingente

I ladri avrebbero sottratto a Viviani svariati oggetti di valore, inclusi dei gioielli, ma anche una cospicua somma di denaro in contanti. Il bottino dei malviventi, stando a quanto dichiarato dalla vittima del furto, ammonterebbe a circa 75 mila euro. Non è dato sapere, al momento, quando i ladri sarebbero entrati in azione, con ogni probabilità nel corso del fine settimana di Pasqua, mentre l'inviato de le Iene era fuori città, come testimoniano le diverse fotografie comparse negli ultimi giorni sul suo account Instagram, ma anche su quello di sua moglie.

Pubblicità

Sembra che i ladri si siano introdotti dall'abitazione dall'ingresso principale, semplicemente forzando la serratura, ma anche in questo senso non vi sono certezze assolute. Ciò che c'è di certo, invece, è che il furto sia stato scoperto da Viviani attorno alle 22:30 di ieri. Al momento sulla vicenda indaga la Polizia di Stato, ma i dettagli dell'indagine diffusi dalle autorità sono pressoché nulli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Le Iene

Dal canto suo Viviani, solitamente molto attivo sui social, soprattutto sulla sua popolarissima pagina Instagram dove conta infatti 221 mila followers, non ha ancora rilasciato alcun genere di dichiarazione o comunicato in merito a questa spiacevole di vicenda.

Furti nelle abitazioni dei personaggi noti sempre più diffusi a Milano: in pochi mesi svaligiate le case degli ultimi due sindaci

Non è la prima, e non sarà l'ultima volta, che dei malintenzionati svaligiano abitazioni di personaggi noti nel capoluogo lombardo, ma negli ultimi tempi i furti in casa sembrano essersi di gran lunga intensificati.

Negli ultimi 12 mesi la stessa sorte è toccata, infatti, anche agli ultimi due sindaci della città: a gennaio era stato messo in atto un furto nell'abitazione dell'ex primo cittadino Giuliano Pisapia (un furto ancor più ingente di quelli subito da Viviani e di circa 300 mila euro). A maggio dell'anno scorso, invece, i topi d'appartamento avevano depredato l'abitazione dell'attuale sindaco Beppe Sala, mentre quest'ultimo era fuori per festeggiare il suo compleanno.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto