Matte Salvini è il politico che in questo periodo storico riesce a catalizzare su di sé gran parte dell'attenzione mediatica. Probabilmente tra i politici più influenti sulle masse in questo momento in tutta Europa, vanta numeri importanti sui social network, dove con un linguaggio semplice e diretto riesci a raggiungere la sensibilità di molte persone che lo seguono. Il suo modo di fare combattivo e sprezzante e la politica migratoria messa in atto ha portato ad alcune estremizzazioni.

Ne è una prova la scena surreale successa Verona sabato pomeriggio, in concomitanza con il tanto discusso Congresso mondiale delle famiglie, molto contestato dagli stessi alleati di governo della Lega, il Movimento 5 Stelle. Lega Nord protagonista del Congresso dove si è presentata sia con il Ministro della famiglia Fontana che con il leader Matteo Salvini.

Aggredisce verbalmente gay per strada ma la poliziotta lo zittisce

Il giornalista tedesco Krsto Lazarević è riuscito a filmare un brutto episodio successo proprio nella città veneta.

Un ragazzo, accompagnato da altre persone e con un cane pit bull a guinzaglio dopo aver insultato i gay in manifestazione in Piazza Bra, ha iniziato a inneggiare a Matteo Salvini a braccio teso con un ampio e disinvolto saluto fascista.

Non contento degli insulti rivolti e del tenore fascista della sua esposizione si è girato, calandosi i pantaloni e mostra il fondoschiena alle persone presenti. Una poliziotta, probabilmente del reparti DIGOS, in borghese gli ha chiesto di smetterla e di allontanarsi da quel luogo, ma soprattutto di mostrare rispetto verso le persone.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Ne è nata una furiosa reazione dell'uomo che a quel punto ha iniziato a provocare la poliziotta che con molto sangue freddo e professionalità, non ha ceduto alle provocazioni riuscendo ad allontanare il soggetto che poi è andato a prendersela con un cameraman presente in piazza.

Contro manifestazione al congresso delle famiglie a Verona in piazza Bra

Proprio la piazza che ha visto i fatti preoccupanti sopra descritti è stata protagonista di una grande contro manifestazione, pacifica ma determinata.

Organizzata dai movimenti LGBT, giunta in piazza Bra una grande folla che è accorsa in sostegno e a difesa dei diritti di tutti i cittadini, dalle unioni civili alla legge 194, fino al divorzio: tutte leggi messe in dubbio al Congresso delle famiglie, sostenuto dal maggior partito della destra italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto