Una terribile tragedia si è verificata la notte scorsa nel modenese, precisamente sulla A1, tra Modena Nord e Modena Sud. Secondo quanto riporta la stampa locale, due giovani sono morti a seguito di un violentissimo impatto con un'altra autovettura: si tratta di Luigi Visconti, di 39 anni e Fausto Dal Moro, un 36enne padovano. Entrambi, secondo quanto riferisce Repubblica, abitavano a Reggio Emilia.

Ieri sera doveva essere una sabato di spensieratezza e divertimento, quando all'improvviso la vita dei due soggetti è stata spezzata da un fatale incidente stradale. A provocarlo sicuramente l'altissima velocità: i due viaggiavano a circa 220 chilometri orari, tanto segnava il tachimetro quando sono giunti i soccorsi. Il tutto è anche immortalato in un video su Facebook, pubblicato da uno dei due occupanti del veicolo, che in queste ore sta diventando virale. Non è dato sapere, al momento, chi dei due fosse alla guida.

Lo schianto

Nei frame pubblicati dai media non si vede il momento dello schianto, che è avvenuto proprio subito dopo le riprese. Per cause ancora di accertamento, il veicolo ha cominciato a sbandare, poi si è scontrato, come detto, con un'altra automobile che si trovava sulla stessa carreggiata che stavano percorrendo i due. Entrambi erano diretti, pare, almeno così si intuisce dai discorsi che fanno in auto, ad una festa techno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

All'improvviso uno di loro chiede al conducente di fermarsi all'autogrill, ma l'altro risponde che vanno di fretta perché "ci aspetta la droga e tanto altro". I ragazzi all'interno dell'abitacolo ridono e si divertono, inconsapevoli del dramma che si sta per consumare. Quelli ripresi, è questa forse la cosa più raccapricciante, sono i loro ultimi momenti di vita. Uno degli occupanti del veicolo si vanta che ci sia la strada pulita, e quindi per questo il mezzo, definito "un mostro" da uno dei giovani, può camminare così velocemente. La macchina sulla quale i due viaggiavano era di grossa cilindrata, precisamente una Bmw, andata completamente distrutta dopo il terribile impatto.

Soccorsi inutili

Nei momenti immediatamente successivi al fatto di cronaca sul posto sono giunti i soccorsi, ovvero le ambulanze del 118 e i Vigili del Fuoco, insieme alla Polstrada. I pompieri hanno estratto i giovani, ormai esanimi, dall'abitacolo, e messo in sicurezza la vettura. Infatti la stessa era alimentata a Gpl, e sarebbe anche potuta esplodere. Ciò, per fortuna, non è avvenuto, e ha evitato sicuramente che il tragico bilancio del sinistro aumentasse.

Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, ci potranno essere ulteriori aggiornamenti su quanto accaduto ieri sera sul tratto autostradale in questione. Purtroppo non è il primo incidente stradale, e molto probabilmente non sarà neanche l'ultimo. Le famiglie dei ragazzi sono rimaste sconvolte, così come anche amici e conoscenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto