Notte da incubo per un 39enne milanese. L'uomo, dopo aver trascorso una serata in compagnia di una trans di origine brasiliana, si sarebbe rifiutato di pagare la prestazione e, per questo, sarebbe stato sequestrato, minacciato e addirittura violentato dalla "professionista" e da una sua connazionale. L'uomo ha denunciato l'accaduto ai carabinieri e le due sono state arrestate. L'incredibile vicenda è stata resa nota dal quotidiano Il Giorno.

Notte brava

Lo scorso giovedì mattina il 39enne, navigando su un sito d'incontri per adulti, si è imbattuto in un annuncio hot che ha stuzzicato la sua curiosità.

Dopo aver contattato l'inserzionista, una trans brasiliana di 41 anni, ha organizzato un appuntamento nell'appartamento di lei (in zona viale Certosa, a Milano) e si è accordato sul prezzo della prestazione (150 euro)

L'uomo, quello stesso pomeriggio, si è quindi recato al suo appuntamento bollente. Una volta arrivato, ha lasciato alla trans un piccolo acconto (20 euro) ed il suo telefono cellulare spiegandole che, da lì a poco, sarebbe passato un amico a portargli i soldi mancanti. Dopo aver notato che nell'abitazione era presente un'altra trans brasiliana, il 39enne si è lasciato travolgere dalla passione.

Dopo un primo rapporto, trans e cliente, di comune accordo, hanno anche assunto insieme 0,5 grammi di cocaina e, tra sesso e droga, hanno trascorso diverse ore.

A fine serata, la "padrona di casa" ha presentato il conto: 600 euro e, a quel punto, visto che il famoso amico che sarebbe dovuto passare non si era fatto vedere, il giovane, ha telefonato ad un parente per chiedergli in prestito il denaro. Ricevuto un secco no, per il 39enne la situazione si è fatta decisamente preoccupante.

Notte da incubo

Secondo quanto raccontato dallo sfortunato cliente, a quel punto la trans si sarebbe spazientita e avrebbe chiesto aiuto all'amica brasiliana che si trovava nella stanza accanto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera Curiosità

Le due donne, piuttosto alterate, hanno copiato diversi numeri dalla rubrica dello smartphone del giovane e lo hanno minacciato dicendogli che se non avesse pagato avrebbero diffuso a parenti ed amici un video girato di nascosto nelle ore precedenti. Ma non solo, sempre secondo la denuncia del 39enne, la coppia diabolica lo avrebbe anche aggredito fisicamente ed abusato sessualmente.

Dopo una notte da incubo (alla quale sembra abbia preso parte anche una terza donna), il cliente sarebbe stato accompagnato in banca dalle sue aguzzine per prelevare 1.000 euro.

Durante la transazione allo sportello, però, l'uomo è riuscito a chiedere aiuto ad alcuni impiegati che hanno chiamato i carabinieri. Nel giro di pochi minuti sono così intervenuti sul posto i militari del Nucleo Radiomobile che hanno provveduto a fermare la trans e la sua complice. Le due amiche, accompagnate a San Vittore, dovranno rispondere di sequestro di persona a scopo di estorsione in concorso e anche di violenza sessuale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto