Un episodio a dir poco curioso si è verificato ieri mattina sull'autostrada A2, proprio nei pressi dello svincolo per Sant'Onofrio, in provincia di Vibo Valentia, in Calabria quindi. Secondo quanto riferito dalla stampa locale e nazionale, la Polizia Stradale ha provveduto a fermare un'automobile che viaggiava con un carico a dir poco ingombrante sul tetto. Dalle immagini diffuse dai militari infatti, si vede chiaramente una Volkswagen Sharan che ha sulla sua sommità diverse valige, un materasso e addirittura una motozappa.

Tutto il carico in questione sporgeva pericolosamente dalla sagoma del veicolo, e per questo poteva costituire un serio pericolo per gli altri automobilisti, ma anche per lo stesso conducente del veicolo in questione. Quando i militari hanno notato tutto quel carico hanno proceduto immediatamente a fermare l'auto.

La Volkswagen era diretta a sud

Secondo quanto riferisce Il Messaggero, il veicolo era diretto a sud.

Oltre al materasso e alla motozappa, sulla macchina erano state caricate anche due biciclette. Quasi l'intera "casa" quindi sopra quella macchina. I poliziotti non hanno potuto far altro che verbalizzare all'indisciplinato automobilista la sporgenza del carico in questione. Per legge infatti, in base a quanto stabilito dall'articolo 164 del Codice della Strada, quando si carica qualcosa sulla propria vettura, il tutto deve essere fatto rispettando la lunghezza del mezzo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità Viaggi

Il carico, oltre a non essere eccessivamente pesante, non deve intralciare la visibilità. Carichi molti pesanti infatti possono far sbandare il mezzo, e quindi chi si trova alla guida degli stessi potrebbe seriamente perdere il controllo. Non si sa dove il conducente fosse diretto, ne a cosa servisse tutta quella roba caricata sul portapacchi.

Vicenda diventata virale

Come spesso accade in questi casi, la notizia, non appena è apparsa sulla stampa, è diventata immediatamente virale.

Non capita spesso infatti con un'auto venga fermata con tutto quel carico addosso. Qualche mese fa un episodio simile si verificò in provincia di Torino, precisamente a Pavarolo, dove un anziano fu beccato alla guida della sua Fiat Panda con ben sei pecore vive. Gli animali però, in quell'occasione, si trovavano all'interno dell'abitacolo. A notare lo strano carico fu un'automobilista che precedeva la vettura in cui si trovavano il conducente e le sue pecore.

Lo stesso fu raggiunto dopo pochi giorni presso il suo domicilio dai carabinieri, che lo denunciarono per maltrattamento di animali. Certo, non è il caso del conducente fermato ieri in Calabria, ma certi episodi fanno capire come davvero non ci sia limite alla fantasia degli automobilisti quando devono trasportare qualcosa sulla propria auto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto