Questa mattina un incendio è divampato all'interno della Cavallerizza Reale di Torino. Almeno cinque squadre di vigili del fuoco si sono precipitate sul posto per domare le fiamme che avevano avvolto un'area comprendente anche le scuderie e l'ex circolo dopolavoro. Al momento non risulterebbero feriti.

Lo storico complesso architettonico in stile barocco fa parte del Patrimonio dell'Unesco. Già nel 2014 la struttura era stata colpita da un incendio. In quell'occasione, dalle indagini emerse che si trattava di un rogo di origine dolosa, anche se non si è mai riusciti a individuarne i responsabili.

Brucia la Cavallerizza Reale

Erano circa le 7:20 del mattino quando i vigili del fuoco del Comune di Torino sono stati allertati da una chiamata. La Cavallerizza Reale, uno degli edifici barocchi più importanti della città, era avvolta dalle fiamme soprattutto laddove sorgevano le scuderie e lo storico circolo del dopolavoro.

Grazie all'intervento tempestivo dei pompieri, è stato possibile evitare che la struttura riportasse ingenti e irreparabili danni.

Per garantire una rapida ed efficace operazione di spegnimento dell'incendio, alcune strade del capoluogo piemontese come Via Rossini sono state chiuse al traffico.

L'allarme sarebbe stato lanciato da alcune persone che vivono all'interno dell'edificio. Un testimone ha rivelato a La Repubblica di essere stato svegliato dalle urla di altri individui e di non aver compreso in un primo momento cosa stesse accadendo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Solo dopo aver individuato le fiamme e il fumo si è reso conto che c'era una situazione di pericolo.

Il testimone ha anche aggiunto che le fiamme potrebbero essere scaturite da Le Pagliere, le ex stalle nelle quali sono stipati diversi rifiuti. Inoltre ha spiegato che proprio venerdì scorso era intervenuta la Digos per effettuare dei controlli, al termine dei quali aveva deciso di eliminare le linee aeree proprio alle Pagliere.

Questa decisione sarebbe stata presa proprio per garantire una maggiore sicurezza all'intera zona.

Quando gli è stato chiesto se potrebbe essersi trattato di un incendio doloso, il giovane non ha risposto, sottolineando però che risulta difficile credere che possa essere stata una fatalità, considerando il tasso di umidità e il cattivo tempo che c'erano proprio in quelle ore.

L'incendio del 2014

Non è la prima volta che la Cavallerizza Reale di Torino si ritrova avvolta dalle fiamme.

Il 31 agosto 2014, nel cuore della notte, un incendio divampò nella struttura. Nonostante l'intervento dei vigili del fuoco, alcune aree risultarono distrutte. Durante le indagini, le forze dell'ordine riscontrarono che il rogo era scaturito da un'azione dolosa.

Gli inquirenti, infatti, avevano rinvenuto dei rotoli di carta imbevuti in un liquido infiammabile. Nonostante il lavoro di carabinieri e polizia locale, ad oggi non si conoscono ancora le identità dei colpevoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto