Domani, 10 gennaio, alle ore 16 si darà il via alla manifestazione “Foggia Libera Foggia” per dare una risposta forte della cittadinanza ai molti attentati e un omicidio avvenuti in questi giorni e che hanno portato a sequestri di armi e numerosi arresti. Si comincerà da Via Candelaro per concludere in Via Lanza, luoghi emblematici della cittadina pugliese. La partecipazione coinvolgerà anche i sindacati, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e Don Ciotti, presidente di Libera e organizzatore dell'iniziativa.

In piazza contro la violenza della criminalità organizzata

Venerdì 10 gennaio si terrà luogo a Foggia la manifestazione “Foggia Libera Foggia” con Don Ciotti, Presidente di Libera che ha dato il via all'iniziativa, per poter proseguire il percorso contro la mafia tracciato dal 5 dicembre scorso e che ha portato con sé l'hashtag #foggiaterradilegalità.

Lo scopo di tale manifestazione è dare in un modo più esplicito e coraggioso un messaggio che contrasti non solo la mafia che infesta la città, ma anche per esprimere sdegno per gli orribili attentati che periodicamente si susseguono nella cittadina pugliese e dintorni (in particolare ai tre attentati che hanno visto coinvolti una autovettura di proprietà di un manager sanitario, due bar, una macelleria ed un omicidio verificatosi in via Candelaro).

Difatti sarà proprio questa la via che darà inizio al corteo. Proseguirà verso via della Repubblica per attraversare l'antica via Arpi e la Cattedrale, per poi inoltrarsi in piazza XX settembre ed arrivare infine a via Lanza. Un percorso che coinvolge i luoghi simbolo della città dauna che per l'occasione saranno chiusi al traffico.

L'adesione dei sindacati e le parole di Don Ciotti

All'iniziativa hanno aderito i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil di Foggia, rispettivamente Maurizio Carmeno, Carla Costantino e Gianni Ricci, i quali contano anche nella possibilità che durante la manifestazione emerga qualche iniziativa di intervento che sia applicabile.

Fra le altre associazioni che ci saranno alla manifestazione ricordiamo, fra gli altri, il Fai di Foggia, il comitato genitori per Foggia, i Fratelli della Stazione e la Confartigianato Foggia.

Anche il presidente dell'associazione Libera, Don Luigi Ciotti, prenderà parte al corteo. Già da queste ultime ore non ha mancato di esprimere la necessità di schierarsi dalla parte della legalità e di sostenere le vittime di questi atti criminosi.

“Serve coraggio” ha affermato. "Bisogna non lasciare soli neanche la magistratura e le forze dell'ordine". Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha confermato la sua presenza alla manifestazione per poter dire "no" alla criminalità organizzata insieme ad altri sindaci di altre cittadine pugliesi.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!