Il Principe del Galles Carlo d'inghilterra sarebbe risultato positivo al test relativo al contagio da coronavirus. Nella giornata del 10 marzo scorso aveva incontrato a Londra il Principe Alberto di Monaco. Una notizia che è giunta direttamente da Buckingham Palace, andando a creare apprensione in modo particolare per un eventuale contagio della Regina Elisabetta e del Principe Filippo, entrambe avanti con l'età. Secondo una prima ricostruzione l'ultimo contatto tra Carlo d'Inghilterra e la Regina Elisabetta sarebbe avvenuto nella giornata del 12 marzo, mentre il contagio sarebbe sopraggiunto solamente l'indomani, il 13 marzo, anche se in via precauzionale verranno monitorate le condizioni dei componenti della famiglia reale.

Secondo contagio regale da coronavirus

La notizia della positività del Principe di Galles arriva dunque dopo quella dei giorni scorsi che ha voluto, sfortunato protagonista, il Principe Alberto di Monaco. L'erede al trono di Inghilterra, giunto all'età di 71 anni, avrebbe effettuato il test per il coronavirus dopo avere avvertito "sintomi di lieve entità". Le sue condizioni al momento non sembrerebbero destare particolare preoccupazione. Pure Camilla, Duchessa di Cornovaglia e seconda moglie del Principe Carlo, è stata a sua volta sottoposta al tampone risultato però negativo.

Entrambe si erano isolati già in precedenza presso la loro residenza scozzese di Balmoral in modo da potere affrontare in tutta tranquillità il decorso della malattia.

Dibattito aperto sul test effettuato

In un momento di grande apprensione per l'intera Inghilterra e in generale per diversi paesi del mondo la notizia della positività del Principe del Galles ha fatto nascere anche un dibattito acceso.

I tabloid britannici, di pari passo, sembrano già anticipare eventuali programmi per affrontare nel migliore dei modi il problema legato alla diffusione dell'epidemia. Sarà inoltre il Principe William a sostituire il padre e la Regina Elisabetta nei prossimi appuntamenti ufficiali programmati.

Coronavirus, sicurezza garantita per la Regina Elisabetta

A fare passare il secondo piano lo stato di salute del Principe Carlo è soprattutto la sicurezza della Regina Elisabetta che, all'età di 93 anni, continua a rappresentare il punto di riferimento per l'intero Paese, oltre ad essere un simbolo in tutto il mondo.

Sia lei che il Principe Filippo, giunto a sua volta alla veneranda età di 98 anni, sarebbero stati messi in via precauzionale in sicurezza attraverso un periodo di isolamento garantito presso il Castello di Windsor. Dopo le voci di Gossip ruotate nelle scorse settimane e relative alle scelte del nipote Harry e della consorte Meghan, l'interesse dell'opinione pubblica si focalizza ora sulle condizioni di salute della famiglia reale colpita dal Coronavirus.

Segui la nostra pagina Facebook!