Secondo quanto riportato da Il Mattino, nella notte tra sabato 23 e domenica 24 maggio sul lungomare di Napoli ci sono stati assembramenti, risse tra giovani e traffico bloccato fino alle 4 del mattino. Inoltre, chi si è trovato da quelle parti la notte scorsa ha affermato che in giro c'era una follia collettiva ed erano migliaia le persone che non indossavano i dispositivi di sicurezza personale e non hanno rispettato il distanziamento sociale.

I cittadini di Napoli e provincia si sono quindi riversati in strada, a piedi e con le auto, con molti marciapiedi utilizzati come corsie preferenziali di auto e moto.

Nella giornata di ieri domenica 24 maggio, lungo via Caracciolo c'erano bottiglie e rifiuti sparsi ovunque. Nonostante ciò, i locali hanno rispettato il limite di chiusura e dalle ore 23 erano tutti chiusi. L'impressione è che la maggior parte delle persone non abbia ben capito che sebbene il peggio sia passato, il Covid-19 è ancora presente e continua a rappresentare un pericolo da non sottovalutare in nessun modo.

Numerosi residenti si sono lamentati della situazione

Numerosi residenti erano esasperati da questa situazione e in molti hanno filmato ciò che stava accadendo e hanno definito la notte del weekend di pura follia, in quanto c'era una folla inaudita sul lungomare Caracciolo e il traffico era completamente in tilt.

Questo quanto spiegato da un residente, riportato da il quotidiano "Il Mattino": “Tra clacson e schiamazzi è stato un vero inferno per tutta la notte, in cui non è stato possibile dormire. C’erano giovani assembrati ovunque e in generale il lungomare era completamente paralizzato".

La Polizia Locale ha affermato di aver ricevuto solo due segnalazioni sul Lungomare

Nonostante ciò, secondo quanto riportato da "Il Corriere della sera", il comando della Polizia locale ha precisato che nel weekend sono arrivate soltanto due chiamate riguardanti il centro storico e via Petrarca, dove alcuni esercizi commerciali sono stati chiusi e dispersi gli assembramenti.

Intanto, il Generale Esposito nella giornata di domenica 24 maggio ha chiamato personalmente il Questore Giuliano che gli ha riferito di non aver avuto notizia di particolare problemi sul lungomare di via Caracciolo, tranne che per due episodi. In particolare, il primo ha riguardato l'aggressione ad una coppia da parte dell'ex fidanzato, mentre la seconda segnalazione è arrivata per sedare un rissa per motivi di viabilità. Alla fine, la Polizia locale ha calmato gli animi e ha identificato tutti i protagonisti.

Infine, il Comando di Via de Giaxa ha riferito che sicuramente c'è stato un aumento del traffico, ma succede ogni fine settimana, quando la maggior parte delle persone si riversa tra le strade del lungomare del capoluogo campano.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!