Arrivano notizie poco rassicuranti sullo stato di salute dell'ex pilota di Formula 1 Michael Schumacher. Come riporta il sito inglese Express, è stato l'ex compagno di squadra di Schumacher Felipe Massa a confermare la difficile situazione che attualmente sta vivendo l'ex pilota tedesco. Il brasiliano ha aggiunto che per rispetto della privacy della famiglia Schumacher, è giusto non dare nessun tipo di informazione sul tedesco.

Un calvario quello affrontato da Schumacher, iniziato il 29 dicembre 2013, quando a causa di una caduta sulle piste da sci di Meribel (e dopo aver colpito con la testa una roccia nascosta dalla neve) subì un'emorragia celebrale.

Un incidente che lo ha portato a vivere in uno stato vegetativo. Da allora sono poche le notizie fatte trapelare dalla sua famiglia con l'intento di preservare la privacy del sette volte campione del mondo di Formula 1. Da settembre 2019 ha iniziato una cura tramite cellule staminali presso l'ospedale di Parigi 'Georges Pampidou' per cercare di riattivare il sistema nervoso.

Le ultime dichiarazioni di Massa però hanno preoccupato i tanti supporter dell'ex pilota della Ferrari. Oltre alle parole di Massa, in queste ore sarebbero giunte ulteriore notizie sul pilota tedesco che riguarderebbero un presunto intervento al cervello a cui il sette volte campione del mondo di Formula 1 dovrebbe essere sottoposto.

Possibile intervento con cellule staminali per rigenerare il sistema nervoso

Secondo il noto giornale francese Le Dauphiné, l'ex campione di Formula 1 Michael Schumacher potrebbe effettuare nei prossimi giorni un intervento al cervello volto a rigenerare il sistema nervoso. L'operazione chirurgica consisterebbe nel trasferimento delle cellule staminali presenti nel cuore e nel midollo osseo al cervello dell'ex pilota con il fine di rivitalizzarlo.

Secondo Le Dauphiné, ad effettuare l'operazione sarà il dottor Menasche, il pioniere della chirurgia delle cellule staminali. Già a settembre Michael Schumacher venne sottoposto alla cura tramite cellule staminali presso l'ospedale di Parigi 'Georges Pampidou'. Non è ancora nota l'efficacia di tale terapia, secondo gli esperti dovrebbe avere un effetto anti infiammatorio sul sistema nervoso.

La dinamica dell'incidente

Il 29 dicembre 2013, sulle piste di Meribel, Michael Schumacher fu sorpreso da una roccia nascosta nella neve in un tratto di pista meno battuto. Il pilota tedesco, secondo la dinamica riportata da Sky Sport, stava passando ad una pista meno battuta percorrendo il tratto ad una velocità normale ma andando a scontrarsi accidentalmente contro una roccia. L'impatto causò la caduta dell'ex pilota di Formula 1, con la sua testa che accidentalmente colpì un'altro masso presente sul terreno. Il casco di protezione indossato da Schumacher non gli evitò l'emorragia celebrale. Schumacher venne trasportato immediatamente all'ospedale di Grenoble in elicottero e venne ricoverato in gravi condizioni.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!