Il Coronavirus continua a provocare infezioni e decessi in tutto il mondo. Se in Europa e in Italia la situazione sembra migliorare nettamente, negli Stati Uniti nella giornata del 1° luglio sono stati registrati 52.000 nuovi casi di positività alla malattia Covid-19. Dall'inizio dell'epidemia negli States si contano 2.682.270 malati, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University. Nelle ultime settimane il numero dei contagi è salito anche in Alaska e in Arizona. La California ha deciso di ripristinare le misure di lockdown sul 75% del territorio di sua competenza.

In Texas, nella città di Houston, le strutture sanitarie hanno raggiunto la capienza massima. Il presidente Donald Trump però continua a ritenere che il virus sparirà a breve da solo e, indossando la mascherina alla Casa Bianca, ha sostenuto di assomigliare a Lone Ranger. Il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, ha sostenuto che la situazione è molto seria e ha chiesto al governo centrale di affrontare la realtà.

Crescono i contagi in America Latina

Il virus non sta risparmiando neanche l'America Latina, dove ogni giorno si registrano un gran numero di nuovi casi. Qui la nazione più colpita è il Brasile, che ad oggi conta 1.448.753 contagiati. Nella giornata del 1° luglio le autorità sanitarie brasiliane hanno diffuso i nuovi dati intorno alle 19:00 locali: le cifre parlano di 46.712 nuovi casi di positività.

Secondo quanto riferisce il sito web della Rai il Brasile dovrà fare i conti ancora a lungo con la pandemia. Il Paese dell'America Latina che registra il minor numero di contagiati è la Bolivia, dove dall'inizio dell'emergenza sanitaria si contano 32.219 contagiati e 1.123 decessi a causa del coronavirus. Il Messico con 28.510 morti ha superato la Spagna, che dall'inizio della pandemia ha fatto registrare 28.363 decessi.

La situazione a livello globale viene comunque costantemente monitorata dalle autorità sanitarie internazionali come l'Oms.

In Giappone nuovo aumento dei casi a Tokyo

Il Giappone invece sembrava essere uscito dalla fase di emergenza, ma in queste ultime ore i contagi sono cresciuti soprattutto nella capitale, Tokyo. Qui per la prima volta dal 2 maggio i nuovi casi salgono a 107.

Le infezioni sono cominciate ad aumentare dopo il 24 giugno: fino ad allora nella capitale nipponica l'indice di contagio si era tenuto basso, facendo registrare circa 50 nuovi casi al giorno. La malattia Covid-19 sta colpendo anche l'Africa. In particolare in Libia le persone attualmente positive sono 626. I dati sono stati comunicati dal Centro libico per il controllo delle malattie. Nel mondo ci sono attualmente 10.695.608 pazienti positivi al coronavirus.