Da diverse ore i Vigili del Fuoco, i volontari e la Protezione Civile de L'Aquila sono alle prese con dei vasti incendi, che stanno distruggendo centinaia di ettari di boschi e vegetazione. Nella giornata di giovedì 30 luglio ha creato grandi problemi il rogo ad Arischia, che ha danneggiato una zona già violentemente colpita circa 15 anni fa da un altro importante incendio.

Oggi, venerdì 31 luglio, sta creando diverse preoccupazioni un rogo scoppiato nel bosco sopra l'abitato nella zona di Cansatessa: qui, infatti, le fiamme sono in avvicinamento ad alcune abitazioni.

Nel rogo di Arischia sono stati impegnati cinque canadair e due elicotteri

Il rogo ad Arischia è scoppiato nel primo pomeriggio di ieri, giovedì 30 luglio. A causa delle elevate temperature, il fronte delle fiamme si è ampliato velocemente, coinvolgendo quasi 4 km di territorio.

Nelle operazioni di spegnimento, riprese nella mattinata di oggi, venerdì 31 luglio, hanno partecipato cinque canadair, due elicotteri (uno dell'Esercito e uno della Protezione Civile), ma anche otto squadre di volontari e cinque squadre di vigili del fuoco. Tale rogo, che ha creato molti danni alla vegetazione, ha quasi certamente matrice dolosa. Sul luogo dell'evento sono intervenuti anche un gruppo di carabinieri-forestali appartenenti al Niap, Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo.

Tale sopralluogo ha permesso di capire da dove è partito il rogo.

Al momento non è dato sapere se siano stati ritrovati anche degli inneschi, così come non ha trovato alcuna conferma ufficiale l'informazione secondo la quale sarebbero stati avvistati due giovani mentre erano intenti a fuggire dal luogo.

Per l'incendio alla Cansatessa in arrivo tre squadre di vigili del fuoco dalla provincia

Ma gli uomini del corpo dei vigili del fuoco de L'Aquila nelle ultime ore hanno dovuto, come già detto, far fronte a un altro rogo di notevoli dimensioni.

Questa volta il rogo è sviluppato sulle montagne di Cansatessa, territorio facente parte del Comune de L'Aquila.

Il rogo è partito proprio sopra l'abitato, cosa che ha alimentato la preoccupazione nella popolazione del posto. E proprio alcune abitazioni sono minacciate dalle fiamme, le quali a causa delle alte temperature e al vento si sono estese in brevissimo tempo.

Al momento sul luogo stanno operando i vigili del fuoco, ma sono in arrivo altre tre squadre di pompieri dalla provincia per cercare di dare una mano ai colleghi nelle operazioni di spegnimento. Al momento non si hanno ancora notizie sull'origine di questo rogo.

Segui la nostra pagina Facebook!