Un uomo stava cercando un ristorante e si è affidato, in tutto e per tutto, al navigatore presente a bordo della sua Porsche Carrera.

L'attenzione totale che l'uomo ha dato allo strumento tecnologico ha fatto sì che non desse adeguata attenzione alle strade nelle quali si stava addentrando. Il risultato finale è che l'uomo è rimasto incastrato con la sua auto in una via strettissima di Meana di Susa, nel Torinese. Non è noto a quale servizio di navigatore si fosse rivolto l'automobilista.

Uomo cerca un locale e incastra la sua Porsche Carrera in una via

La disavventura vissuta dall'uomo parte dalla necessità di trovare un posto per parcheggiare la propria auto nelle vicinanze di un ristorante.

Nella ricerca del parcheggio è arrivato l'inconveniente. L'uomo, in tutta evidenza, non pratico della zona di Meana di Susa, ha guidato la sua Porsche seguendo alla lettera le indicazioni del navigatore. Indicazioni che lo hanno portato ad incastrare la propria autovettura in uno dei vicoli strettissimi che caratterizzano la località del torinese. Un incidente davvero molto singolare.

L'uomo di certo non ha notato la segnaletica stradale nei tempi adeguati e, quando si è accorto della via nella quale si era introdotto, non è più riuscito a uscirne.

L'uomo è stato liberato dai volontari antincendi boschivi

L'automobilista, una volta resosi conto di avere incastrato il proprio veicolo nel vicolo, dalle ricostruzioni effettuate, avrebbe più volte provato a fare manovre per uscire.

Ma senza alcun risultato. Anzi avrebbe anche causato un grave problema alla frizione. Una volta bloccato sulla sua vettura e non potendo in nessun modo uscire dalle portiere, l'uomo non ha avuto alternative alla chiamata dei soccorsi con il proprio telefono cellulare. In breve tempo hanno raggiunto il luogo del singolare incidente i volontari antincendi boschivi della località di Meana di Susa.

Con l'aiuto di un escavatore, è stata tirata via l'auto dal posto in cui si era incastrata. Il proprietario, liberato e sollevato ha portato subito la sua Porsche in un'officina. Quest'attenzione al navigatore, con ogni probabilità, comporterà un costo abbastanza salato all'automobilista alla ricerca di un parcheggio vicino a un ristorante in cui pranzare.

I volontari della frazione, con la maglietta tipica d'ordinanza che li caratterizza, hanno risolto in maniera molto rapida un incidente che, comunque, per la particolarità della dinamica rimarrà nel ricordo degli abitanti della piccola realtà che si trova nell'ambito della Città Metropolitana di Torino.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!