Il Comune di Cerignola (Foggia), dopo la riunione della commissione straordinaria dei commissari prefettizi tenutasi nelle scorse ore, ha deciso di emanare una nuova ordinanza in materia di contrasto alla pandemia provocata dal Coronavirus. La stessa entrerà in vigore da mercoledì 12 agosto e sarà valida fino al 30 dello stesso mese: il regolamento prevede l'obbligo di indossare la mascherina anche in tutti gli spazi aperti, comprese anche le zone a traffico limitato, le aree mercatali e nella villa comunale. Nella città, infatti, ci sono alcuni nuclei familiari trovati positivi al Coronavirus: gli stessi sono in isolamento domiciliare così come previsto dal protocollo sanitario.

I comportamenti non rispettosi saranno sanzionati

L'amministrazione comunale ha invitato quindi tutti i cittadini a rispettare le norme di distanziamento sociale e le indicazioni che giungono dalle autorità sanitarie. Nei giorni che vanno dal 12 al 30 agosto il personale delle associazioni di volontariato locale distribuirà gratuitamente i dispositivi di protezione individuale a chi ne sia sprovvisto. Le persone che non rispetteranno il regolamento saranno sanzionate dalle forze dell'ordine che vigileranno anche sul rispetto delle misure di distanziamento all'interno dei locali pubblici. I ristoratori e i titolari di qualsiasi attività commerciale dovranno annotare su un registro il nominativo dei clienti che frequentano il locale e conservarlo con cura.

Secondo la nota del Comune, i comportamenti corretti permetteranno di contenere al minimo la diffusione dei contagi anche in spazi dove difficilmente ci può essere un adeguato distanziamento. I cittadini di Cerignola sono stati infine invitati a gestire con sicurezza i rapporti interpersonali secondo quanto stabilito dalle linee guida nazionali.

In Puglia aumentano i casi di Coronavirus

Il 10 agosto la Puglia ha fatto registrare un aumento dei casi di infezione da Coronavirus. Secondo il bollettino epidemiologico diffuso dalla Regione, sono 26 i nuovi casi accertati, di cui undici in provincia di Bari, nove in quella di Foggia e altri sei in provincia di Lecce.

Taranto e Brindisi non fanno registrare contagi. Per quanto riguarda la provincia di Foggia due infezioni sono riconducibili a focolai pre-esistenti. In Puglia sale lievemente anche il numero degli attualmente positivi, che sono 213. La situazione viene costantemente monitorata dalle Asl locali che invitano i cittadini alla prudenza.

Oltre tremila sono le persone ricoverate con sintomi in tutta la regione. Il totale dei casi positivi in Puglia dall'inizio dell'epidemia è di 4.740, di cui 1538 nella Provincia di Bari, che è la più colpita.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!