Una giornata di festa che si è trasformata in una tragedia. Questo è quanto accaduto nella giornata di venerdì 4 settembre negli Stati Uniti, precisamente a Oak Brook, un sobborgo di Chicago. Un bambino di 5 anni, originario di Glenview, comune dell'Illinois, nella contea di Cook, identificato dalla polizia scientifica come Luca Berlingerio, è deceduto dopo essere stato schiacciato da un tavolo di granito durante una festa di matrimonio. Secondo quanto riferiscono i media locali citando le indagini della polizia, infatti, l'episodio si è verificato all'interno del Drake Hotel nel corso della celebrazione del banchetto nuziale.

Il bambino si trovava all'interno della struttura alberghiera assieme alla sua famiglia.

Durante il matrimonio rimane schiacciato da un tavolo in granito: muore a 5 anni

Le ricostruzioni sono state effettuate dagli agenti della polizia scientifica intervenuti sul posto a seguito dell'accaduto. Il tutto è stato reso possibile dalla registrazione di un video tramite le telecamere di videosorveglianza del Drake Hotel. Il filmato ritrae il piccolo Luca nelle vicinanze di un tavolo col piano in granito, che era stato appoggiato alla parte posteriore di un divano dove tutti i bambini stavano giocando. A un certo punto si vede il bambino mentre cerca di scivolare giù dal tavolo, aggrappandosi allo stesso per cercare di mantenersi in equilibrio.

Il tavolo si è ribaltato colpendo il piccolo sulla testa.

All'arrivo in ospedale, il bambino è stato dichiarato deceduto per un trauma cranico

Immediatamente il bambino è stato soccorso da un medico che era presente al matrimonio, che lo ha subito sottoposto a un massaggio cardiopolmonare, in attesa dell'arrivo del personale del pronto soccorso prontamente chiamato dai parenti del piccolo.

Nonostante il trasporto tempestivo all'Elmhurst Memorial Hospital, per il bambino di 5 anni non si è potuto fare altro. Il piccolo è stato dichiararlo morto per un grave trauma cranico.

Altro bimbo deceduto nelle scorse ore a Roma: era caduto in piscina 3 giorni fa

Un episodio altrettanto tragico è avvenuto a Roma, dove nelle scorse ore si è spento il piccolo Gioele Carletti, un bimbo di appena 3 anni, caduto nella piscina della propria abitazione.

Istanti drammatici, prima che la madre riuscisse a tirarlo fuori dall'acqua che intanto aveva invaso i polmoni del bimbo. Le sue condizioni erano apparse immediatamente disperate, anche se il lavoro dei medici nella giornata di giovedì aveva riacceso le speranze della sua famiglia di vederlo riprendersi. Il piccolo era entrato in coma mercoledì scorso e ha combattuto per ben due giorni prima di arrendersi definitivamente.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!