A Verona un fattorino è stato picchiato e derubato da un gruppo di ragazzini dopo aver consegnato loro delle pizze. È successo nella notte di giovedì 10 settembre, e i quattro ragazzi responsabili sono stati individuati. La vittima, un rider di 44 anni, dopo i controlli del caso è stato dimesso dall'ospedale di Borgo Trento con una prognosi di 26 giorni.

Giovani aggrediscono un fattorino: individuati dalla polizia

L'aggressione è avvenuta a Verona, in Borgo Roma, giovedì notte. Secondo Fanpage, un giovane di 17 anni ha ordinato ad una pizzeria del cibo da recapitare a Parco San Giacomo. Il fattorino, una volta giunto sul posto, ha chiamato il cliente e si è avvicinata a lui una coppia di giovani che lo ha bloccato, impedendogli di andarsene.

In quel frangente pare siano sopraggiunti altri tre ragazzi che si sono avvicinati al rider e, da dietro, l'hanno aggredito e picchiato. Il 44enne sarebbe stato preso a calci e pugni e costretto a dare ai giovani il suo guadagno. Il dipendente non ha potuto fare altro che consegnare loro il portafogli contenente l'incasso della serata e le chiavi del motorino.

La polizia è stata allertata dalla vittima che, nonostante le ferite riportate, è riuscita a chiamare le forze dell'ordine. Gli uomini delle volanti sono stati impegnati tutta la notte per rintracciare gli aggressori. I presunti responsabili sono stati rintracciati anche grazie alle descrizioni fornite agli investigatori dagli operatori che hanno soccorso il rider.

Rider picchiato e derubato da un gruppo di ragazzini che avevano ordinato da mangiare

La polizia ha individuato innanzitutto il 17enne che aveva chiamato il fattorino. Il giovane si trovava ancora in via Tunisi, con il cartone della pizza in mano, quando è stato raggiunto dalle forze dell'ordine. Sembra che il ragazzo in un primo momento abbia negato qualsiasi coinvolgimento ma poi, quando gli agenti gli hanno mostrato le prove raccolte contro di lui, come ad esempio la corrispondenza tra il suo numero telefonico e quello che aveva contattato la vittima, avrebbe ammesso le sue responsabilità.

I complici denunciati per rapina aggravata

Nel prosieguo delle indagini sono stati individuati anche gli altri componenti del gruppo che alle prime ore del mattino sono stati fermati e condotti dalle forze dell'ordine negli uffici di Lungadige Galtarossa dove sono stati denunciati per rapina aggravata.

Il tribunale dei minori di Venezia ha intanto convalidato l'arresto verso il 17enne fermato per primo, disponendo la permanenza in casa in attesa del processo.

Il 44enne di origini pakistane che era stato aggredito è stato trasportato presso l'ospedale di Borgo Trento da cui è stato dimesso dopo le prime cure con una prognosi di 26 giorni.

Segui la nostra pagina Facebook!