Una giovane 22enne è deceduta nella giornata di ieri 12 gennaio, dopo che mercoledì 23 dicembre era rimasta ustionata all'interno della propria abitazione in provincia di Reggio Calabria, precisamente nel comune di Monasterace.

Da quanto emerso la giovane stava accendendo il fuoco del camino, quando a causa di un ritorno di fiamma, si è gravemente ustionata. Il personale sanitario del 118, intervenuto tempestivamente sul luogo, l'aveva trasportata d'urgenza presso l'ospedale di Catania dove nella giornata di ieri è deceduta.

Perde la vita a causa delle gravi ustioni riportate

Si chiamava R. F. e aveva 22 anni la giovane che nella serata di ieri 12 gennaio ha perso la vita dopo circa 20 giorni di agonia, trascorsi in ospedale a causa delle gravissime ustioni riportate nell'accensione del camino della propria abitazione.

Al momento non risulta ancora del tutto chiarita la dinamica di quanto si è verificato. Sul posto si erano recati rapidamente i sanitari del 118 che avevano prestato le prime cure, cercando di stabilizzarla. I soccorritori, notando però le gravi condizioni in cui si trovava la 22enne, avevano deciso di far giungere sul luogo un elisoccorso in modo tale da poterla trasportare più velocemente presso l'ospedale Cannizzaro di Catania.

Appena giunta in ospedale, il personale medico l'ha ricoverata nel reparto di rianimazione per fornirle tutte le cure del caso. Negli ultimi giorni le sue condizioni di salute sembravano essere leggermente migliorate, anche se la prognosi non era stata mai sciolta, improvvisamente però si è aggravata fino a quando intorno alle ore 20 di ieri sera è deceduta.

Per gli interventi chirurgici che la 22enne avrebbe dovuto sostenere, alcuni cittadini e associazioni di Monasterace si erano mobilitati in una grande gara di solidarietà effettuando una colletta popolare. La popolazione voleva infatti esserle vicina, sostenendo una ragazza definita come buona e solare.

Il comune di Monasterace ha voluto esprimere vicinanza alla famiglia della giovane con un comunicato postato sui social: "La notizia che Rita non ce l’ha fatta ci lascia sgomenti insieme con tutta la nostra comunità.

Ci stringiamo ai familiari duramente colpiti dalla gravissima e dolorosissima perdita esprimendo il nostro cordoglio. Sarà proclamato lutto cittadino nella giornata in cui si terranno i funerali". La ragazza lascia tre fratelli e i genitori.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!