Ancora nessuna traccia di Silvana Gandola, la 78enne di origine piemontese scomparsa domenica 28 marzo mentre passeggiava in compagnia di un'amica lungo il litorale di Aglientu (Oristano), centro balneare poco distante da Santa Teresa di Gallura. Del caso di cronaca nera si sta occupando anche l'Onlus Penelope, che da quasi vent'anni si impegna a sostenere i familiari delle persone scomparse. L'avvocato Gianfrancesco Piscitelli, presidente di Penelope Sardegna, lanciando la massima allerta, ha sottolineato che è strano che l'anziana si sia volatilizzata nel nulla, così.

L'appello di Penelope

Nelle scorse ore, l'avvocato Piscitelli ha voluto richiamare l'attenzione sulla misteriosa scomparsa di Silvana Gandola. "Questa signora - ha spiegato dalla pagina Facebook dell'Onlus Penelope - è sparita senza lasciare tracce, durante un attimo di distrazione della propria accompagnatrice". Poi ha commentato: "Molto strano che si sia volatilizzata in questo modo. Le indagini sono in corso, ma invito chiunque ha sentito o visto qualcosa, a darmi notizie, anche in maniera anonima". Quindi ha esortato tutti: "Come al solito, mettiamocela tutta per riportare Silvana a casa, da sua figlia Laura che è disperata. Aiutatemi come sempre".

Laura, che in queste settimane ha lanciato accorati appelli anche ai microfoni di Chi l'ha visto?, è medico anestesista a Torino e, a causa dell'emergenza sanitaria in corso, è impegnata h24.

Poco più di un mese fa, come ha ricordato Piscitelli, ha dovuto affrontare anche la perdita del padre. Silvana, proprio per riprendersi dal lutto, aveva deciso di trasferirsi in Sardegna.

Continuano le ricerche di Silvana

Silvana Gandola ha fatto perdere le sue tracce la domenica delle Palme mentre si trovava sulla spiaggia di San Silverio, tra Portobello e Vignola.

L'anziana, che da poco viveva a Badesi, in provincia di Sassari, ha qualche problema di salute in quanto soffrirebbe di un principio d'Alzheimer e sarebbe affetta da ipoacusia (non riesce a sentire suoni e a comprendere le parole e per questo porta, all'orecchio destro, un apparecchi acustico).

La mattina del 28 marzo era in compagnia dell'amica di famiglia che si occupa di lei e, insieme, avevano deciso di fare una piccola escursione sul litorale di Aglientu, distante circa 50 km dalla loro casa.

Una volta arrivate nei pressi della spiaggia, poco prima di mezzogiorno, l'accompagnatrice avrebbe perso di vista Silvana per pochi istanti e la 79enne sarebbe scomparsa nel nulla. Le ricerche sono subito iniziate, ma finora non hanno dato alcun esito. Le operazioni sono coordinate dai carabinieri di Tempio Pausania in collaborazione con i vigili del fuoco e vedono impegnati, da ormai 20 giorni, i Cacciatori di Sardegna, la Forestale, la Polizia Municipale, le Compagnie Barracellari, uomini della Protezione Civile e volontari. Anche il sindaco di Aglientu, Antonio Tirotto, ha preso parte in prima persona alle battute.

Segui la nostra pagina Facebook!