In una recente puntata della trasmissione tv Rai Estate in diretta si è parlato del caso di Chiara Gualzetti, la quindicenne trovata morta nei pressi di un bosco di Monteveglio, in provincia di Bologna, lo scorso 27 giugno.

La ragazza sarebbe stata uccisa da un suo amico (di circa un anno più grande) di cui Chiara si era invaghita. Sono stati intervistati nel corso della puntata i genitori della vittima, Vincenzo e Giusy. L'uomo ha dichiarato che, durante le ricerche della figlia, è passato anche vicino a lei, ma non l'ha vista. I funerali di Chiara si sono svolti lo scorso 7 luglio nella chiesa di Santa Maria.

La ragazza era un'amante del tiro con l'arco e durante le sue esequie, è stata omaggiata da alcuni arcieri vestiti con abiti medievali.

Vincenzo e Giusy hanno chiesto che si continui a parlare del caso della loro figlia. La madre, commossa, ha dichiarato che quello che più le mancherà di Chiara sarà la musica. Le due amavano cantare insieme canzoni "a squarciagola". La donna ha proseguito spiegando come ora che sua figlia non c'è più, in casa c'è troppo silenzio.

Chiara Gualzetti: i genitori aiutati nelle ricerche

I genitori di Chiara in queste settimane non sono stati lasciati da soli un solo istante. Giusy ha detto che è stato un gesto "bellissimo", ammettendo che quando ha iniziato a cercare sua figlia irreperibile non ha voluto allarmare nessuno.

La donna pensava che Chiara fosse ancora viva e che sarebbe tornata, pensando a una bravata adolescenziale da parte della ragazza.

La donna ha aggiunto che i parenti accorsi per dare una mano nelle ricerche sono stati per lei una "colonna", una "forza".

La loro volontà nel cercare Chiara ha rincuorato Giusy, che ha sentito la partecipazione dell'intera cittadina, mobilitatasi per aiutare i coniugi Gualzetti.

Mentre Giusy era preoccupata per il destino di sua figlia, papà Vincenzo era fuori casa in quanto stava lavorando. La donna aveva chiamato il marito ben sedici volte, fino al suo ritorno a casa. L'uomo ha detto che la prima cosa che ha fatto è stato andare alla ricerca della sua Chiara, seguendo le indicazioni che gli erano state fornite.

Le ricerche da parte di papà Vincenzo

Vincenzo ha raccontato all'Estate in diretta di avere iniziato a cercare Chiara chiamandola ovunque. È stato aiutato da cinque persone.

L'uomo ha cercato la figlia fino alle 5 del mattino, per poi tornare brevemente a casa, mangiare qualcosa velocemente e ripartire con nuove ricerche. L'uomo ha aggiunto: "Sono passato anche vicino a lei, ma non l’abbiamo vista".

Infine i genitori di Chiara hanno dichiarato che, da ora in avanti, lotteranno solo per dare giustizia alla loro ragazza.