Un tragico lutto ha riguardato il calcio egiziano in questi giorni. Il tecnico dell'Al-Majd Al-Iskandari (società calcistica egiziana che gioca nella seconda divisione egiziana) Adham Al-Selehdar ha perso la vita dopo che la sua squadra aveva realizzato un gol al 92esimo. Dopo la realizzazione il tecnico si accasciato al suolo colpito da infarto. Intervento tempestivo dei soccorsi ma è deceduto già prima che l'uomo giungesse in ospedale in ambulanza. Un evento che ha portato la società allenata da Al-Selehdar a stabilire un lutto di sei giorni in memoria del tecnico.

L'allenatore egiziano oltre ad essere molto conosciuto come tecnico è stato anche un giocatore molto importante. Negli anni 90 aveva vinto un campionato egiziano con la società dell'Ismaily. Con la vittoria di giovedì 2 dicembre l'Al-Majd è attualmente settima in classifica nel campionato di seconda divisione egiziano con 14 punti in nove partite giocate.

Il tecnico Al-Selehdar aveva vinto da giocatore un campionato egiziano con l'Ismaily

Al-Selehdar è deceduto per l'emozione dopo un gol del sua squadra. Il tecnico dell'al-Majd Al-Iskandari non è riuscito a reggere l'emozione del gol al 92esimo della sua squadra accasciandosi al suolo. Una vittoria importante per la squadra della seconda divisione egiziana ma che ha portato alla tragica morte del suo tecnico.

Decesso che ha colpito tutto il calcio egiziano, la federazione ha decretato tre giorni di lutto mentre la società Al-Majd Al-Iskandari sei giorni. Al-Selehdar è stato uno dei giocatori più famosi del calcio egiziano, avendo vinto un campionato egiziano con l'Ismaily. Dopo la carriera da calciatore aveva iniziato quella da tecnico con risultati importanti.

Negli ultimi anni l'Egitto ha valorizzato diversi talenti importanti, quello più importante è sicuramente Mohamed Salah, attualmente al Liverpool con un'esperienze professionali alla Fiorentina e alla Roma.

Il Perugia in lutto per la scomparsa del suo magazziniere

In questi giorni anche il Perugia sta vivendo un lutto. La società attualmente in Serie B piange la scomparsa dello storico magazziniere Alberto Tomassini ai tempi della presidenza di D'Attoma, Ghini e di Gaucci, fatale anche in questo caso un infarto.

Attualmente gestiva il ristorante nel centro sportivo del Perugia e gestiva la ristorazione della società umbra. Tomassini era molto conosciuto nella cittadina umbra, avendo collaborato per tanti anni con la società calcistica. Anche il sindaco di Perugia ha voluto esprimere tutta la sua vicinanza alla famiglia. Il presidente della società calcistica umbra Santopadre ha così dichiarato: "Mi hai accettato, sostenuto e voluto bene, avuto sempre una parola di conforto nei momenti difficili e grandi abbracci nei momenti bellissimi vissuti insieme".